Da oggi si può inquinare di più

L'europarlamento ha approvato il raddoppio dei limiti di emissione per le auto.

Mentre in molte città italiane è allarme smog per il livello di polveri sottili, l’europarlamento ha votato l’approvazione di una modifica del regolamento che mette il tetto alle emissioni di NOx, ovvero gli ossidi di azoto: la quantità ammessa è stata praticamente raddoppiata e quindi le auto potranno inquinare per il 110% in più rispetto ai limiti di oggi.

Nel periodo quindi che andrà dal settembre 2017 al 31 dicembre 2018, invece di respirare 80 milligrammi di NOx a chilometro per ogni macchina in circolazione ne respireremo 168.

 

Le reazioni alla decisione del Parlamento Europeo non si sono fatte attendere: “La maggioranza degli europarlamentari ha fatto il gioco della parte più retriva dell’industria automobilistica, -dichiara Monica Frassoni, copresidente dei Verdi europei- senza curarsi della salute dei cittadini che dovranno subire livelli di inquinamento sempre più alti e pericolosi. È sorprendente che nella lista dei votanti a favore ci sia anche il presidente della commissione Ambiente del Parlamento europeo, la cui maggioranza si era schierata contro l’indebolimento dei limiti stabiliti”. “Scelta assurda e insensata che va contro la salute dei cittadini e l'ambiente. Un vero e proprio condono che premia i furbi e non l'innovazione e la qualità" -ha commentato il direttore generale di Legambiente, Stefano Ciafani- "In piena emergenza smog e con i livelli di inquinamento alle stelle, quello che è avvenuto è veramente assurdo, ed è solo a favore delle lobby automobilistiche".

Se vuoi aggiornamenti su DA OGGI SI PUÒ INQUINARE DI PIÙ inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 04 febbraio 2016

Vedi anche

Adam Carolla mette in vendita la sua collezione di rarissime Lamborghini

Adam Carolla mette in vendita la sua collezione di rarissime Lamborghini

L'attore e doppiatore statunitense manda sul mercato vetture dal valore complessivo di circa 4 milioni e mezzo di dollari

Matteo Renzi al volante della Lamborghini Huracán LP610

Matteo Renzi al volante della Lamborghini Huracán LP610

Il presidente del consiglio in visita allo stabilimento di Sant'Agata Bolognese

Ferrari F40: prima il restauro, poi le fiamme

Ferrari F40: prima il restauro, poi le fiamme

Incendio per il gioiello di Maranello del 1987: colpa di una autocombustione che si è generata nel vano motore