Ferrari: omologata la nuova scocca

La Ferrari è pronta per ottenere l’omologazione per la FIA per poter fare i test invernali del prossimo 22 febbraio a Barcellona.

Dopo il superamento del Crash test frontale al centro CSI di Bollate, la Ferrari è pronta per ottenere l’omologazione per la FIA per poter fare i test invernali del prossimo 22 febbraio a Barcellona.

 

Secondo le indiscrezioni, i tecnici di Maranello hanno lavorato ad un muso corto portandolo alle dimensioni minime concesse ovviamente senza violare il regolamento. Questa visione corta consente di incrementare la portata d’aria nella parte inferiore del telaio: ciò influenza positivamente il carico aerodinamico generato nel Diffusore posteriore. Si dice che il disegno del muso Ferrari, quindi, potrebbe essere una via di mezzo tra il layout Mercedes e lo stile Toro Rosso. La scocca sarà comunque più lunga: un telaio di 20 mm più alto rispetto al precedente e più lungo in grado di ospitare al suo interno lo scambiatore di calore del turbo compressore. L’intercooler aria/acqua adesso è collocato sopra al serbatoio di carburante. É stata rivista anche la parte anteriore che sopporterà alcuni carichi data l’adozione della sospensione anteriore con schema push rod.

Se vuoi aggiornamenti su FERRARI: OMOLOGATA LA NUOVA SCOCCA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 26 gennaio 2016

Vedi anche

Dakar, 2017: Fiat Panda 4x4 Cross giunge al traguardo

Dakar, 2017: Fiat Panda 4x4 Cross giunge al traguardo

Si tratta della prima auto italiana a completare tutte le tappe

Automotive: come proteggere un’invenzione con i brevetti

Automotive: come proteggere un’invenzione con i brevetti

Una mini-guida per orientare nel modo più chiaro e semplice possibile chi ha intenzione di brevettare la propria invenzione.

Rosberg a Monaco se ne va in Ferrari

Rosberg a Monaco se ne va in Ferrari

Il campione del mondo di Formula 1 adora le auto della ex 'concorrenza'. Eccolo alle prese con un esemplare de LaFerrari