Bloccato il controllo elettronico Rca

Le telecamere non sono omologate per svolgere questo tipo di controlli. Tutto rimandato.

Vi ricordate della famosa norma nella Legge di Stabilità 2016 che prevedeva la possibilità di stanare gli evasori delle assicurazioni Rca attraverso le telecamere degli autovelox e tutor?

Ecco, come volevasi dimostrare sono nati i primi problemi puramente tecnici: nessuna di quelle telecamere, infatti, è omologata per poter svolgere un lavoro del genere.

Per far ciò occorre che tutti gli strumenti siano omologati per evitare una probabile pioggia di ricorsi da parte degli automobilisti. Insomma: nulla deve essere lasciato al caso.

Dubbi, inoltre, anche sul database delle Rca: chi è vittima di una sanzione, infatti, potrebbe semplicemente non risultare nel database ma di fatto aver comunque stipulato un’assicurazione.

In parole povere se il database non sarà aggiornato varrà la carta: “Negli accertamenti da remoto -si legge nella circolare numero 300/A/8593/15/101/20/21/7 del 10 dicembre 2015- si farà riferimento alla validità che risulta presso l'Archivio nazionale dei veicoli, gestito dal ministero dei Trasporti; se scaduta, su questa prevale il certificato valido o, eventualmente, l'attestazione dell'avvenuta stipula del contratto e del pagamento del relativo premio entro i termini stabiliti, rilasciati dalla compagnia di assicurazione”.

Se vuoi aggiornamenti su BLOCCATO IL CONTROLLO ELETTRONICO RCA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 18 gennaio 2016

Vedi anche

Accessori auto: ecco i più inutili (e costosi)

Accessori auto: ecco i più inutili (e costosi)

Ecco alcuni degli accessori meno funzionali, ma più costosi, che i costruttori offrono a richiesta.

Ferrari Enzo con verniciatura trasparente: il prezzo è da brividi

Ferrari Enzo con verniciatura trasparente: il prezzo è da brividi

Ecco quanto costa un esemplare della vettura della casa di Maranello unico al mondo

Gli clonano l

Gli clonano l'auto e riceve multe per infrazioni non commesse

La disavventura di un operaio 32enne, Corrado Scortegagna. Fdo: "Attenzione, fenomeno in estensione"