La truffa del bigliettino sul parabrezza dell'auto

Le truffe non finiscono mai.

Ogni giorno una nuova truffa. Come se non bastassero quelle di cui vi abbiamo dato conto nei mesi passati, una nuova modalità di truffa sta prendendo piede ai danni dei poveri automobilisti: la truffa del biglietto sul parabrezza. Come funziona?

 

L’ignara vittima si ritrova un biglietto sul parabrezza della propria auto in cui sono elencati presunti danni alla vettura che era parcheggiata vicina ed infine un riferimento telefonico da chiamare per mettersi d’accordo e risarcire i danni approfittando così delle persone oneste. Vigili Urbani e Carabinieri conoscono bene questo tipo di truffe, l’unica cosa come sempre da fare è quella di coinvolgere le assicurazioni in fase di risarcimento, solo in questo modo avrete o meno la certezza che si tratti di una truffa o meno.

Se vuoi aggiornamenti su LA TRUFFA DEL BIGLIETTINO SUL PARABREZZA DELL'AUTO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 15 gennaio 2016

Vedi anche

Olio motore: come scegliere quello giusto?

Olio motore: come scegliere quello giusto?

Controllare sempre il libretto d’uso e manutenzione per conoscerne la viscosità.

Fiat Oltre: c’era una volta l’Hummer italiano

Fiat Oltre: c’era una volta l’Hummer italiano

In occasione del Motor Show di Bologna del 2005 fece il suo debutto un originale fuoristrada firmato Fiat con chiare origini militari.

Mercedes, il dopo Rosberg si chiama Alonso?

Mercedes, il dopo Rosberg si chiama Alonso?

Spifferi dal circus: contatti avviati tra il team tedesco ed il pilota asturiano