David Bowie e il rapporto con le Mercedes

Il Duca Bianco scomparso la notte scorsa e il suo rapporto con le auto.

Scomparso la notte scorsa all’età di 69 anni, David Bowie era un vero e proprio amante delle auto, soprattutto delle Mercedes.

Sue furono la 600 Landaulet che usava in giro per Berlino nel periodo in cui registrava Heroes nel 1977. Un’auto che non guidava lui personalmente perché da vera star del rock amava stare in piedi sui sedili posteriori con la cappotta abbassata.

L’auto che amava guidare, invece, era un Mercedes 450 SEL, resa popolare grazie alla canzone “Always crashing in the same car” basata su un episodio accaduto realmente nella sua vita: pare che il Duca Bianco per vendicarsi di uno spacciatore che lo aveva truffato, si fosse recato a casa sua tamponando ripetutamente l’auto dello spacciatore (una Cadillac) con, appunto, la sua 450 SEL.

 

Nel 1999, poi, per festeggiare i 40 anni della Mini, il marziano del rock disegnò personalmente la livrea della sua utilitaria: interamente cromata, sia all’esterno che all’interno, richiamava un suo vestito indossato agli inizi degli anni ’70 quando era nei panni di Ziggy Stardust

Se vuoi aggiornamenti su DAVID BOWIE E IL RAPPORTO CON LE MERCEDES inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 11 gennaio 2016

Vedi anche

Mercedes, il dopo Rosberg si chiama Alonso?

Mercedes, il dopo Rosberg si chiama Alonso?

Spifferi dal circus: contatti avviati tra il team tedesco ed il pilota asturiano

Monza Rally Show, trionfa Valentino Rossi

Monza Rally Show, trionfa Valentino Rossi

Battuti Daniel Sordo e Marco Bonanomi. Per il pesarese quinto trionfo

LaFerrari: quotazione choc in California

LaFerrari: quotazione choc in California

Un esemplare del gioiello di Maranello venduto ad una asta a daytona Beach. Ecco il prezzo strabiliante