Una moto italiana per battere il record di velocità

Un team tutto italiano con a capo Roberto Crepaldi proverà a battere il recordi di velocità su due ruote a Salt Lake City

Una moto italiana per battere il record di velocità

di Giovanni Mercadante

07 dicembre 2015

Un team tutto italiano con a capo Roberto Crepaldi proverà a battere il recordi di velocità su due ruote a Salt Lake City

Un team italiano con a capo Roberto Crepaldi proverà a stabilire il record di velocità su due ruote a Salt Lake City.

Crepalki nome di spicco delle due ruote, ha creato la RMC (Record Motor Cycles) assieme ad un gruppo di professionisti con la quale tenterà di battere il record.

Il motore della moto è a8 cilindri a V fissato in longitudine su un telaio di materiale misto. Due le moto “missili”: la prima giallo-nera dedicata John Britten, costruttore che ha ispirato Crepaldi, che ha un propulsore di 2500 cc in grado di sprigionare oltre 400 cv. La seconda si chiama “Pride Of Italy” con una livrea rosso-oro e un motore da 2000 cc.

Le due moto gareggeranno in due gare distinte: una riservata ai 2500 cc e l’altra ai 2000 cc.

 

Obiettivo: battere i 423 Km/h del record attuale, alla guida ci sarà Dario Marchetti.