Valentino Rossi, ricorso al Tas respinto: a Valencia parte per ultimo

Il Tribunale arbitrale dello sport di Losanna rigetta le richieste del pesarese

Valentino Rossi, ricorso al Tas respinto: a Valencia parte per ultimo

di Giuseppe Catino

05 novembre 2015

Il Tribunale arbitrale dello sport di Losanna rigetta le richieste del pesarese

Valentino Rossi partirà per ultimo a Valencia. Il Tribunale arbitrale dello sport di Losanna ha infatti rigettato il ricorso del pilota pesarese contro la penalizzazione di tre punti sulla patente inflittagli dopo il gp di Sepang. Il ‘dottore’ aveva chiesto la sospensiva della misura.

Questo il comunicato diffuso dal Tas, che ha così spiegato le ragioni del rigetto del ricorso: ‘Il Tas non ha rilevato le condizioni per concedere la sospensiva il che significa che la sanzione imposta dalla Federazione Internazionale Motociclismo dovrà essere applicata nel prossimo GP in programma a Valencia‘.

Il Tribunale arbitrale dello Sport ha altresì ricordato l’episodio che ha portato alla penalizzazione di Valentino Rossi, colpevole di aver ‘deliberatamente allargato la traiettoria e costringendo quindi Marquez a finire fuori pista’.

‘Un contatto che’ sottolinea ancora il Tas ‘ha causato la caduta e il ritiro di Marquez. Per questa infrazione ai regolamenti Fim, la Direzione gara ha imposto 3 punti di penalizzazione al pilota, sanzione poi confermata dagli Stewards Fim. Il totale dei punti a carico di Rossi è di 4, in aggiunta al punto in precedenza ricevuto per un altro incidente durante la stagione’.

Valentino Rossi, dunque, sarà costretto a partire dall’ultima posizione. Il pilota Yamaha sarà chiamato ad un miracolo per ottenere quei punti necessari per restare al comando della classifica di Motogp e vincere l’ennesimo Mondiale.

In ogni caso, al di là dei trionfatori, quella di domenica sarà una giornata destinata a restare impressa nella storia del motociclismo. VR46 punta ad uscirne da leggenda.