Valentino Rossi, un'alleanza tricolore per farlo passare?

Non sarebbe la prima volta. Chi farà passare il dottore?

Dopo le polemiche e la penalizzazione per il presunto calcio a Marquez al Moto Gp di Sepang, Valentino Rossi ieri ha rotto il silenzio e ha fatto sapere che a Valencia ci sarà. Il numero 46 però si ritroverà in fondo allo schieramento in quello che sarà il round più importante ovvero la finale che decreterà il nuovo campione del mondo. 

Valentino ha soli 7 punti di svantaggio su Lorenzo e potrebbe ancora sperare nel titolo iridato ma quali dinamiche adottare?

 

C’è già chi dice che qualcuno “lo farà passare” a seguito di accordi segreti che in molti sospettano. Una sorta di alleanza tricolore contro gli spagnoli che secondo alcuni sarebbe tacitamente confermata dal cambio dell’immagine di copertina Facebook di Andrea Iannone, il quale avrebbe scelto una foto dove abbraccia il Dottore sul podio del Mugello. In fondo non sarebbe la prima volta: già nel 1990 Loris Capirossi arrivava alla finale di Philip Island con 9 punti di distacco in classifica da Hans Spaan che aveva già il titolo in tasca. Allora Bruno Casanova, Doriano Romboni e Fausto Gresini, teammate di Capirossi si erano accordati per aiutare il connazionale facendogli così tagliare il traguardo da iridato.

La storia si ripeterà?

Se vuoi aggiornamenti su VALENTINO ROSSI, UN'ALLEANZA TRICOLORE PER FARLO PASSARE? inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 28 ottobre 2015

Vedi anche

Alfa Romeo Giulia Milano, in Cina 33" per venderne 350 online

Alfa Romeo Giulia Milano, in Cina 33" per venderne 350 online

E' accaduto durante un evento promosso da Alibaba, il "Tmall Super Brand Day"

Gp Australia, Mercedes e Ferrari partono alla grande

Gp Australia, Mercedes e Ferrari partono alla grande

A Melbourne le nuove monoposto schizzano: il più veloce nelle prove libere è Hamilton con 1:24.220, -5" rispetto al 2016!

Porsche, maxi bonus a tutti i dipendenti

Porsche, maxi bonus a tutti i dipendenti

La casa tedesca festeggia gli utili del 2016 ricompensando i lavoratori con 9.111 euro