Rc Auto, arriva la "Tariffa Italia": cosa c'è da sapere

Con l'approvazione del ddl Concorrenza alla Camera è stata introdotta la nuova "Tariffa Italia" vediamo cos'è e come fare per usufruirne.

Con l’approvazione del ddl Concorrenza da parte della Camera dei Deputati è stata introdotta la “Tariffa Italia” che riguarda le assicurazioni auto e premia gli automobilisti corretti: coloro i quali avranno alle spalle 5 anni senza incidenti e scatola nera installata potranno accedere ad una tariffa agevolata -chiamata appunto “tariffa Italia” che sarà basata sulla migliore media nazionale dell’Rc Auto.

Ma come si fa ad accedere a questa nuova tariffa? Basterà semplicemente accettare le condizioni contrattuali al momento della stipula del contratto, se accettate, si avrà diritto allo sconto.

Questa agevolazione però non potrà comunque essere inferiore ad una percentuale che verrà determinata dall’Ivass Istituto di vigilanza sulle assicurazioni. 

Altra cosa obbligatoria sarà l’installazione della scatola nera all’interno dell’automobile e un particolare dispositivo che dovrebbe impedire l’accensione dell’auto qualora il tasso alcolemico del conducente sia superiore alla media consentita.

 

Le regioni del sud saranno quelle maggiormente favorite da questa nuova tariffa, poiché più alto è il tasso di incidenti maggiore sarà lo sconto.

Se vuoi aggiornamenti su RC AUTO, ARRIVA LA "TARIFFA ITALIA": COSA C'È DA SAPERE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 09 ottobre 2015

Vedi anche

Gare clandestine nella provincia di Modena: tragedia sfiorata

Gare clandestine nella provincia di Modena: tragedia sfiorata

Una donna racconta: "Centrata in pieno da una Ferrari sulla Modena-Sassuolo, viva per miracolo"

Nurburgring, record per la nuova Honda Civic Type R

Nurburgring, record per la nuova Honda Civic Type R

La vettura della casa nipponica ha stabilito il primato per la trazione anteriore più veloce del circuito tedesco

Due morti alla Targa Florio: rally annullato

Due morti alla Targa Florio: rally annullato

Le vittime sono il pilota messinese Mauro Amendolia ed il commissario di gara Giuseppe Laganà