FCA, raggiunto l’accordo tra sindacato UAW e Marchionne

Ecco perchè Marchionne non si trovava al salone di Francoforte. Adesso l’ultima parola spetta ai lavoratori.

FCA, raggiunto l'accordo tra sindacato UAW e Marchionne

di Giovanni Mercadante

17 settembre 2015

Ecco perchè Marchionne non si trovava al salone di Francoforte. Adesso l’ultima parola spetta ai lavoratori.

Perché Marchionne non era presente al salone di Francoforte? Il manager italo-canadese ha rinunciato alla passerella dello IAA 2015 per un impegno ben più importante: l’accordo tra FCA e il sindacato americano UAW per il rinnovo del contratto di lavoro per i prossimi 4 anni.

L’intesa tra Marchionne e Dennis Williams (il presidente del sindacato USA) è stata raggiunta dopo due settimane di trattative e riguarderà 40 mila iscritti al sindacato United Automobile Workers. La speranza è che tale accordo, adesso, possa fare da modello da poter utilizzare nei negoziati con General Motors e Ford.

 

I lavoratori iscritti adesso dovranno votare si o no per stabilire se le loro richieste sono state ascoltate. Tra i punti chiave dell’accordo ci sono l’abolizione della doppia paga (i neo assunti guadagnavano meno rispetto ai più anziani) e un piano di interventi per affrontare gli aumenti delle spese sanitarie.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...