Caserta, scoperto traffico di gasolio di scarsa qualità

Il gasolio di bassissima qualità proveniva dalla Polonia, il traffico scoperto dalla Guardia di Finanza ha portato all’arresto di 10 persone

Caserta, scoperto traffico di gasolio di scarsa qualità

di Giovanni Mercadante

02 dicembre 2014

Il gasolio di bassissima qualità proveniva dalla Polonia, il traffico scoperto dalla Guardia di Finanza ha portato all’arresto di 10 persone

La Guardia di Finanza ha scoperto un traffico di [glossario:gasolio] gestito da polacchi e italiani che proveniva dalla Polonia passando per Trieste fino in Campania e poi finiva sulle nostre auto. Sono stati arrestate cosi dieci persone e sequestrati 112mila litri di [glossario:gasolio] di contrabbande e 1200 litri di oli lubrificanti divisi tra un capannone di 1500 metri quadrati e uno di 700 tra le province di Caserta e Napoli.

Le fiamme gialle hanno anche sequestrato due autocisterne, tre articolati, sette automobili e 52 mila euro in contanti. Il [glossario:gasolio] veniva trasportato in contenitori cubici di polietilene che venivano nascosti all’interno di camion coperti da teloni che all’apparenza sembrava trasportassero derrate alimentari.

Il [glossario:gasolio] veniva allungato con acqua e toulene, poi introdotto in maniera illegale suo territorio italiano dagli autotrasportatori polacchi e quindi diviso tra i capannoni della provincia di Napoli e Caserta, tutto per evitare di pagare le accise imposte sui prodotti energetici. Oltre agli evidenti danni ai motori dei veicoli alimentati con questo carburante di bassissima qualità.