Max Verstappen, il pilota che si allena ai videogiochi

Il 17enne pilota della Toro Rosso rivela che più di una volta il videogioco Redline lo ha aiutato a fare i grandi sorpassi. L’allenamento 2.0.

Max Verstappen, il pilota che si allena ai videogiochi

di Giovanni Mercadante

10 settembre 2015

Il 17enne pilota della Toro Rosso rivela che più di una volta il videogioco Redline lo ha aiutato a fare i grandi sorpassi. L’allenamento 2.0.

L’allenamento che non ti aspetti. Max Verstappen, il pilota 17enne della Toro Rosso ha rivelato che i videogiochi lo hanno aiutato ad effetture un gran sorpasso. Il giovane ha infatti affermato che ama giocare al videogioco Redline: “Mi è utile perché in tal modo capisco quanto spazio c’è in pista– spiega- Penso mi abbia aiutato. Mi sono allenato per Spa e Monza ed entrambe le volte ho ottenuto risultati positivi. Su Redine ho compiuto lo stesso sorpasso ai danni di Nasr”.

 

Se quindi pensavate che i piloti di Formula 1 si allenassero con macchinari sofisticati in grado di simulare la pista, vi sbagliavate di grosso.