Jules Bianchi, rivelati i dati choc dell'incidente

La forza dell’impatto, pari a 254 volte la forza di gravità. Lo rivela il periodico tedesco "Auto motor und Sport".

Dopo la morte di Jules Bianchi arrivano i dati dell'incidente che descrivono la forza dell'impatto, pari a 254 volte la forza di gravità, tre volte i 92 G.

Il periodico tedesco "Auto motor und Sport" ha avuto modo di leggere il database della Fia relativo a quel terribile 5 ottobre 2014 durante il GP del Giappone a Suzuka.

Bianchi avrebbe perso il controllo dell'auto a 213 chilometri all'ora e l'impatto del suo cranio a 126 Km/h pochi secondi dopo.

La macchina, inoltre, avrebbe colpito il cranio con un angolo di 55 gradi. La forza della decelerazione, invece, che è stata ricavata dai tappi per le orecchie di Bianchi, se prima era stata calcolata in 92 G adesso, la Fia sostiene che il picco sia stato notevolmente superiore e cioè di 254G.

 

Se vuoi aggiornamenti su JULES BIANCHI, RIVELATI I DATI CHOC DELL'INCIDENTE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 24 luglio 2015

Vedi anche

Dakar, 2017: Fiat Panda 4x4 Cross giunge al traguardo

Dakar, 2017: Fiat Panda 4x4 Cross giunge al traguardo

Si tratta della prima auto italiana a completare tutte le tappe

Automotive: come proteggere un’invenzione con i brevetti

Automotive: come proteggere un’invenzione con i brevetti

Una mini-guida per orientare nel modo più chiaro e semplice possibile chi ha intenzione di brevettare la propria invenzione.

Rosberg a Monaco se ne va in Ferrari

Rosberg a Monaco se ne va in Ferrari

Il campione del mondo di Formula 1 adora le auto della ex 'concorrenza'. Eccolo alle prese con un esemplare de LaFerrari