Ritrova il motorino che gli avevano rubato 30 anni prima

La singolare storia di Pietro e del suo “Garelli Noi Blu” rubatogli nel lontano aprile del 1985 e ritrovato dalla polizia la settimana scorsa.

Ritrova il motorino che gli avevano rubato 30 anni prima

di Giovanni Mercadante

17 luglio 2015

La singolare storia di Pietro e del suo “Garelli Noi Blu” rubatogli nel lontano aprile del 1985 e ritrovato dalla polizia la settimana scorsa.

Quando era adolescente, nei primi anni ’80, suo papà gli regalò il motorino Garelli “Noi” blu, ad aprile 1985 però gli venne rubato e oggi a distanza di oltre 30 anni, Pietro, il protagonista di questa singolare storia, ha ritrovato quel motorino di cui non aveva più saputo nulla.

Come racconta il quotidiano La Stampa, Pietro Pozzi, 50enne residente in Brianza, lo scorso martedì è stato avvisato del ritrovamento del suo motorino: il “Garellino blu” è stato rintracciato su un monovolume che era diretto in Francia e che è stato fermato per dei controlli di routine al casello di Romagnano Sesia sulla A26.

Il cittadino francese che era alla guida dell’autoveicolo non ha però saputo dire nulla sulla sua provenienza ed è stato denunciato per ricettazione. Al quotidiano Pietro ha poi spiegato che terrà il motorino “in ricordo di mio padre mancato tre anni fa” ed ha ringraziato gli agenti per “aver dato un lieto fine a una delle più cocenti delusioni vissute in quegli anni”.