Muore asfissiato dentro l'auto dei suoi sogni

Un corto circuito ha bloccato James e la sua cagnetta dentro una rossa Corvette sotto un caldo torrido.

Morire dentro l'auto dei suoi sogni non se lo sarebbe mai immaginato ma è quello che gli è successo. Il 72enne James Rogers di New York è rimasto intrappolato nella sua Corvette rossa assieme al cane Leia.

Secondo quanto ricostruito il sistema elettrico dell'auto è andato in tilt e l'uomo non è riuscito ne ad aprire gli sportelli ne ad aprire i finestrini o addirittura a suonare il clacson.

James dopo aver pranzato in un ristorante di periferia dove era solito andare ha fatto il madornale errore di dimenticare il cellulare sul bancone. Una volta in auto ha tentato di accendere il veicolo ma non ci è riuscito, la batteria non rispondeva. Qualche minuto dopo un cliente del ristorante si è accorto che qualcosa non andava: "Ho tentato di aprire la portiere, ho anche tentato di sfondare il finestrino - ha raccontato M.J. Ponsegrau -. Ma non ci sono riuscito. Abbiamo chiamato i vigili del fuoco che sono arrivati subito, ma Rogers era già svenuto".

L'uomo infatti è morto asfissiato per via del caldo torrido che lo ha sopraffatto. La figlia Trisha ha dichiarato: "Mi addolora terribilmente sapere che l'auto dei suoi sogni è stato lo strumento della sua morte"

 

 

Se vuoi aggiornamenti su MUORE ASFISSIATO DENTRO L'AUTO DEI SUOI SOGNI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 12 giugno 2015

Vedi anche

Gruppo Volkswagen, vendita di Ducati in vista?

Gruppo Volkswagen, vendita di Ducati in vista?

Reuters: "In corso contatti tra il colosso di Wolfsburg e la società di consulenza Evercore"

Wrap advertising: se l’auto ha la pubblicità

Wrap advertising: se l’auto ha la pubblicità

Una formula che consente di ottenere un vantaggio economico accettando di incollare delle pellicole pubblicitarie sulla propria auto.

Gare clandestine nella provincia di Modena: tragedia sfiorata

Gare clandestine nella provincia di Modena: tragedia sfiorata

Una donna racconta: "Centrata in pieno da una Ferrari sulla Modena-Sassuolo, viva per miracolo"