Gli rubano l'auto, la ritrova grazie a Facebook

Curioso episodio per un bergamasco a cui era stata rubata la sua Audi A4 grigia. Ecco cosa è successo.

Dopo che gli era stata rubata l'auto, Silvio Gaspari, bergamasco di Capriate San Gervasio, aveva deciso di postare sul suo profilo Facebook gli screenshot dei video dove si vedeva il volto del ladro, sperando in qualcuno che potesse aiutarlo a ritrovare la sua vettura. Così grazie agli amici del popolare social network, le foto sono state condivise da oltre 20 mila utenti fino ad arrivare agli occhi dello stesso ladro che, sentitosi in colpa per il gesto fatto, gli ha fatto ritrovare l'auto, con tanto di biglietto (sgrammaticato) con su scritte delle scuse: "Ti chiedo scusa Silvio - ha scritto testuale -  ti o restituisco la tua auto. Lo presa per fare un giro non farti problemi. Togli giù tutto. Grazie".

L'auto in questione era un'Audi A4 grigia e nei fotogrammi il volto del ladro era ben visibile. L'uomo ha poi ringraziato quanti lo hanno aiutato a diffondere il messaggio: Un enorme grazie - ha scritto su Facebook  -  è per le vostre oltre 20.000 condivisioni che l'auto è tornata al suo posto. Le forze dell'ordine l'hanno ritrovata poco fa abbandonata con un curioso biglietto che ho condiviso. Adesso spero che le indagini continuino il loro corso e i colpevoli vengano identificati! Grazie a tutti".

 

Se vuoi aggiornamenti su GLI RUBANO L'AUTO, LA RITROVA GRAZIE A FACEBOOK inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 21 maggio 2015

Vedi anche

Gare clandestine nella provincia di Modena: tragedia sfiorata

Gare clandestine nella provincia di Modena: tragedia sfiorata

Una donna racconta: "Centrata in pieno da una Ferrari sulla Modena-Sassuolo, viva per miracolo"

Nurburgring, record per la nuova Honda Civic Type R

Nurburgring, record per la nuova Honda Civic Type R

La vettura della casa nipponica ha stabilito il primato per la trazione anteriore più veloce del circuito tedesco

Due morti alla Targa Florio: rally annullato

Due morti alla Targa Florio: rally annullato

Le vittime sono il pilota messinese Mauro Amendolia ed il commissario di gara Giuseppe Laganà