Multa Autovelox annullata grazie a Google Maps

E' accaduto in provincia di Savona: una donna ha fatto ricorso presentando una foto tratta da Google Maps.

Farsi annullare una multa grazie a Google Maps? E' possibile. Come racconta il Secolo XIX, in un tratto di strada provinciale che porta da Toirano a Borghetto Santo Spirito (in provincia di Savona) una automobilista stava viaggiando a 70 Km/h, quando è stata beccata dall'autovelox. Di qui la multa di 150 euro più la decurtazione di due punti sulla patente.

La donna però ha fatto ricorso, sostenendo la tesi che non essendo all'interno di un centro urbano non era tenuta a rispettare il limite dei 50 Km/h e come prova ha portato un'immagine di Google Maps grazie alla quale ha potuto dimostrare che quel tratto di strada era "tutta campagna". Di qui la sentenza del Giudice che le ha dato ragione: "Dall'immagine, relativa allo stato dei luoghi, emerge che quello fotografato non può in nessun modo assurgere al rango di centro abitato. Non si scorge la presenza di almeno 25 fabbricati continui quanto piuttosto di ampie zone di campagna, al più intervallate qua e là da episodi edilizi isolati". Viva la tecnologia.

 

Se vuoi aggiornamenti su MULTA AUTOVELOX ANNULLATA GRAZIE A GOOGLE MAPS inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 14 maggio 2015

Vedi anche

Il foglio unico sostituirà il libretto di circolazione: si risparmiano 39 euro

Il foglio unico sostituirà il libretto di circolazione: si risparmiano 39 euro

Le attività di Pra e Motorizzazione saranno messe insieme: via libera al documento che sostituisce libretto e certificato di proprietà

In vendita la Porsche 911 turbo indistruttibile: 1 milione di km!

In vendita la Porsche 911 turbo indistruttibile: 1 milione di km!

La vettura, immatricolata nel 2002, costa solo 18mila dollari

Nissan Navara, il pick-up giapponese si spezza in due?

Nissan Navara, il pick-up giapponese si spezza in due?

Alcuni possessori del Nissan Navar hanno denunciato gravi problemi strutturali sul pick-up giapponese che potrebbe letteralmente spezzarsi in due.