Ddl Omicidio Stradale: scompare l’ergastolo della patente: “E’ incostituzionale”

Secondo il relatore Luigi Cucca, la norma non è difendibile sul piano della legittimità costituzionale.

Ddl Omicidio Stradale: scompare l'ergastolo della patente: "E' incostituzionale"

di Giovanni Mercadante

27 aprile 2015

Secondo il relatore Luigi Cucca, la norma non è difendibile sul piano della legittimità costituzionale.

Sul disegno di legge relativo all’omicidio stradale che è stato depositato in commissione Giustizia a Palazzo Madama, è sparito dal testo “l’ergastolo della patente”.

Giuseppe Luigi Cucca (PD), relatore della legge, afferma che questa norma sarebbe stata incostituzionale e per questo è rimasta la sospensione da 5 a 12 anni: “Un simile meccanismo sanzionatorio – afferma Cucca – per la definitività dei suoi effetti non appare difendibile sul piano della legittimità costituzionale”.

Il provvedimento del ritiro della patente a vita era stato chiesto dai familiari delle vittime degli incidenti stradali che sono sempre più numerosi ogni anno.