Audi sperimenta il carburante eco-sostenibile del futuro

Per la sperimentazione sono state usate i modelli A8 TDI tra i quali l’auto blu del ministro dell’istruzione tedesca.

Audi sperimenta il carburante eco-sostenibile del futuro

di Giovanni Mercadante

23 aprile 2015

Per la sperimentazione sono state usate i modelli A8 TDI tra i quali l’auto blu del ministro dell’istruzione tedesca.

Audi ha iniziato a sviluppare presso il nuovo impianto di Dresda, inaugurato lo scorso Novembre, un carburante sintetico e, nei giorni scorsi, Ingolstadt ha fatto sapere che sono stati prodotti i primi quantitativi utilizzati in alcuni automobili.

L’auto che ha avuto l’onore di sperimentare questo particolare tipo di carburante è la A8 TDI, utilizzando l’auto blu del ministro dell’Educazione e Ricerca tedesco Johanna Wanka che si era recata in visita allo stabilimento. Nessun imprevisto: “Questo carburante è un grande successo per la nostra ricerca sostenibile – ha detto lo stesso ministro – Se potessimo utilizzare la CO2 come una materia prima a livello industriale, potremmo gettare le basi della green economy”.

L’e-diesel dell’Audi viene sintetizzato con una base di acqua, anidride carbonica ed elettricità: una parte di CO2 viene ricavata direttamente dall’arica con la tecnologia sviluppata da Climeworks. Attraverso un processo di elettrolisi, poi, si ottiene l’idrogeno che viene fatto reagire con l’anidride carbonica con due processi chimici differenti a 220 gradi e una pressione di 25 bar.

“I carburanti sintetici sono il futuro” spiega Ingolstadt. “I prodotti sintetici si affiancheranno alla mobilità elettrica – aggiunge Reiner Mangold, responsabile sviluppo sostenibile Audi – L’utilizzo della CO2 come materia prima è un’opportunità non solo per l’industria automotive tedesca, ma anche per altri settori e Paesi”.