Marchionne: “I lavoratori di FCA parteciperanno ai risultati”

L’annuncio della nuova politica retributiva, all’assemblea di Fiat Chrysler Automobiles di Amsterdam.

Marchionne: "I lavoratori di FCA parteciperanno ai risultati"

di Giovanni Mercadante

20 aprile 2015

L’annuncio della nuova politica retributiva, all’assemblea di Fiat Chrysler Automobiles di Amsterdam.

All’assemblea di Fiat Chrysler Automobiles, svoltasi ad Amsterdam, Sergio Marchionne ha annunciato che i dipendenti di FCA in Italia parteciperanno ai risultati dell’azienda. “Questo nuovo sistema – ha detto davanti ai sindacati – rappresenta un passo in avanti nel coinvolgimento delle persone per raggiungere i risultati del piano industriale. Se gli obiettivi finali del piano saranno quelli attesi – ha sottolineato l’A.d. – i nostri lavoratori avranno vantaggi economici di rilievo”.

Ma come funziona il nuovo sistema retributivo? Lo spiega FCA in una nota:

“Il nuovo sistema retributivo prevede due elementi addizionali al salario base. Il primo è un Bonus annuale che sarà calcolato sui risultati di efficienza produttiva dei rispettivi stabilimenti di appartenenza parametrati sul livello raggiunto nell’ambito del WCM (World Class Manufacturing). Questo compenso, pagabile agli inizi dell’anno seguente all’anno di esercizio, avrà un valore medio del 5% del salario base, e, in casi di over performance, potrà arrivare ad un massimo del 7,2%.

Il secondo elemento variabile è collegato al raggiungimento dei risultati economici per l’area EMEA, inclusi i marchi premium Alfa Romeo e Maserati, contenuti nel piano strategico 2015-18. Il compenso totale per il periodo quadriennale è pari al 12% del salario base che potrà arrivare, in casi di over performance, al 20%. Considerando la lunghezza temporale del piano, una parte del Bonus (pari al 6% del salario base) verrà pagata trimestralmente a partire già dal 2015. Agli inizi del 2019, una volta verificati i risultati, i lavoratori riceveranno il resto del Bonus che, ai massimi valori del piano, potrà quindi arrivare al 14% del salario base.

In caso di raggiungimento dei risultati attesi, un dipendente di livello contrattuale medio come un operaio specializzato, guadagnerà fino a sette mila euro in più in quattro anni. E se le performance dovessero essere addirittura superiori, il bonus potrà crescere fino a 10.700 euro. Anche in caso di mancato raggiungimento di ogni obiettivo, è comunque prevista “un’erogazione minima di 330 euro all’anno”.


 

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...