Suzuki Italia e Karolina Kostner: un sodalizio che si rinnova

Il legame fra la campionessa altoatesina di pattinaggio di figura e la filiale italiana di Suzuki è stato rinnovato: l’annuncio è stato comunicato dalla stessa Kostner sui propri canali social.

Suzuki Italia e Karolina Kostner: un sodalizio che si rinnova

Tutto su: Suzuki

di Francesco Giorgi

17 maggio 2018

Non soltanto rally: l’immagine sportiva per Suzuki si esprime anche attraverso altre discipline, meno motoristiche tuttavia ugualmente tecniche. Come gli sport del ghiaccio, rappresentati in Italia dalla Fisg della quale il marchio di Hamamatsu è, dal 2013, main sponsor. Sotto l’ombrello delle competizioni “bianche”, il pattinaggio di figura vede nella pluripremiata “azzurra” Karolina Kostner una delle punte di diamante della Nazionale. E in questi giorni un importante accordo di collaborazione è stato ratificato fra l’atleta altoatesina e la filiale italiana di Suzuki: nello specifico, come dettagliato da Karolina Kostner in un annuncio scritto di persona sui propri canali social, il rinnovo dell’accordo di collaborazione con Suzuki Italia, iniziato nel 2015.

La notizia è stata ufficializzata da Karolina Kostner a margine del Florence Ice Gala 2018, big event animato dai grandi nomi del pattinaggio (fra i quali, appunto, la stessa Kostner) che si è svolto lo scorso weekend al Mandela Forum del capoluogo toscano e di cui Suzuki ha assunto il ruolo di sponsor ufficiale. “Sono davvero molto felice di continuare il mio percorso sportivo con accanto Suzuki e tutto il suo team come Main Sponsor. In questi anni si è confermata un’unione di intenti molto positiva per entrambi: abbiamo unito dedizione, tecnica, grinta e attenzione ai dettagli che ci accomunano per portare sempre ai risultati migliori”, è quanto scrive Karolina Kostner a descrizione di un video postato sulla sua pagina Facebook.

Con il rinnovato accordo, la pattinatrice bolzanina – già campionessa mondiale nel 2012 e medaglia di bronzo alle Olimpiadi invernali di Soči 2014 – sarà anche per la prossima stagione Brand ambassador della factory di Hamamatsu, un’identità che ribadisce la sempre crescente presenza Suzuki nel mondo dello sport, e del ghiaccio in particolare. Per Karolina Kostner, recentemente quarta ai Campionati mondiali di Pattinaggio di figura che si sono tenuti a Milano lo scorso marzo (anche in quell’occasione Suzuki è stata main sponsor), l’obiettivo principale viene rappresentato dalla prossima edizione dei Mondiali, in programma a marzo 2019.

Sono molte le affinità che accomunano l’immagine sportiva di Karolina Kostner con Suzuki: del Giappone, la campionessa altoatesina dichiara di apprezzarne la “way of life”, la cultura e la volontà di continuo miglioramento armonico verso la concretizzazione degli obiettivi personali che risiede alla base della pratica “Kaizen”, un approccio olistico che viene altresì applicato dai tecnici Suzuki alla lineup di marchio, attualmente incentrata sull’engineering 4WD AllGrip a giunto viscoso (ultima evoluzione, in ordine di tempo, di un expertise all’insegna della trazione integrale che affonda le proprie radici al 1970, anno del debutto della storica “baby-offroad” Suzuki Jimny LJ10) per una ancora più elevata libertà di movimento e, dal punto di vista dell’attenzione alle emissioni, nei sistemi di alimentazione ibrida ad alternatore ISG-Integrated Starter Generator con batteria agli ioni di litio (offerta su tre modelli della gamma Suzuki: Baleno, Ignis e Swift, nelle motorizzazioni 1.2 e 1.0 BoosterJet – qui la nostra prova su strada, effettuata nei mesi scorsi, nella quale la variante Boosterjet 1.0 S era stata messa a confronto con la 1.2 Hybrid 4WD AllGrip Top -, e nelle declinazioni a due ed a quattro ruote motrici e GPL) che si ricarica attraverso il sistema di accumulo dell’energia cinetica nelle fasi di decelerazione.