F1: la Ferrari è fiduciosa per Valencia

Il circuito dovrebbe essere congeniale alle caratteristiche della monoposto di Maranello.

Ferrari F150th 2011

Altre foto »

Dopo Montecarlo e il Canada la Ferrari continua a sperare nella gara della vita: quella capace di riportare una "rossa" per prima sotto la bandiera a scacchi e di ridare linfa a tutta la squadra. Valencia potrebbe essere la pista giusta e il GP d'Europa la corsa adatta e vi spieghiamo il perché.

I rettilinei presenti sul tracciato spagnolo e le curve affrontate a velocità non troppo elevate vanno d'accordo con l'aerodinamica della F150th e questo dovrebbe consentire agli alfieri di Maranello di proseguire sulla strada intrapresa proprio nella gara del principato di Monaco.

"Negli ultimi mesi abbiamo fatto dei progressi - spiega il capo progettista della Ferrari, Nikolas Tombazis - e penso che le ultime gare lo abbiano dimostrato. Speriamo di continuare così anche nei prossimi Gran Premi, che saranno decisivi per capire se davvero possiamo lottare per il titolo, anche se in questo momento siamo abbastanza indietro. Ripeto, da questo punto di vista le prossime gare saranno fondamentali, staremo a vedere".

Se vuoi aggiornamenti su FERRARI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 23 giugno 2011

Altro su Ferrari

Ferrari Land: apre il primo parco divertimenti del Cavallino in Europa
Eventi

Ferrari Land: apre il primo parco divertimenti del Cavallino in Europa

Ferrari Land si estende su 70.000 metri quadri ed offre attrazioni hi-tech all’insegna della passione per il Cavallino.

Una Ferrari 458 Spider per i vigili di Milano
Curiosità

Una Ferrari 458 Spider per i vigili di Milano

La supercar del Cavallino Rampante, sequestrata alla criminalità organizzata, verrà utilizzata dai vigili di Milano per insegnare la legalità.

Ferrari: iniziate le celebrazioni per i 70 anni
Curiosità

Ferrari: iniziate le celebrazioni per i 70 anni

Il 12 marzo del 1947 Enzo Ferrari mise in moto la 125 S, prima vettura della Casa del Cavallino Rampante.