F1: ancora dubbi sul GP del Bahrain

Bernie Ecclestone non si sente sicuro e la gara potrebbe slittare a fine stagione.

F1: ancora dubbi sul GP del Bahrain

di Valerio Verdone

09 giugno 2011

Bernie Ecclestone non si sente sicuro e la gara potrebbe slittare a fine stagione.

Non c’è pace per il GP del Bahrain, come non c’è pace sul suo territorio dove si susseguono i disordini che hanno messo in allarme gli uomini del circus iridato. La gara, prevista inizialmente per l’avvio della stagione 2011, è stata da poco reintegrata nel calendario con la data del 30 ottobre, ma a quanto pare la soluzione non convince il patron della F1, Bernie Ecclestone, che si è detto alquanto preoccupato per la situazione nebulosa presente nella zona del circuito

“Per come stanno le cose ora – ha riferito – non abbiamo idea di cosa succederà, meglio spostare il Bahrain alla fine della stagione. Se le cose vanno bene, siamo a posto. Altrimenti, non andiamo e non ci sono problemi. Abbiamo ascoltato al relazione della Federazione internazionale, secondo cui non c’erano assolutamente problemi in Bahrain. Ma non è quello che sento, dobbiamo essere prudenti. Possiamo cambiare la data del 30 ottobre attraverso una votazione. Si può fare e si può fare in fretta”.

Parole pesanti, che esprimono una sana preoccupazione per un gran premio che potrebbe mettere in serio pericolo le squadre e i piloti, per questo il futuro del Bahrain appare meno chiaro di quello che sembra e forse, per una volta, gli interessi economici non saranno anteposti a valori più importanti.