F1: Alonso guida la rivoluzione Ferrari

Il pilota spagnolo prende per mano la squadra e mostra segnali di ottimismo, nonostante la situazione difficile.

Ferrari F150th 2011

Altre foto »

Il destino di Aldo Costa era già scritto e forse la situazione attuale non ha fatto altro che accelerare i tempi, portando ad un avvicendamento tecnico che ormai era nell'aria.

Adesso la monoposto di Maranello è totalmente nelle mani di Fry che aveva lavorato con Alonso ai tempi della McLaren: lecito pensare che in occasione del rinnovo il campione asturiano abbia chiesto delle garanzie tecniche, tra le quali rientrerebbe anche il ruolo di Fry.

Comunque, l'aria di cambiamento pare aver mutato l'umore del ferrarista che a Monte Carlo è apparso raggiante ed ha rilasciato dichiarazioni cariche di ottimismo. "E' una decisione molto difficile e presa sicuramente per il meglio. Sono fiducioso per il futuro e dopo cinque gare non è tutto perso.

Non possiamo permetterci di abbandonare il campionato. Dobbiamo tornare subito competitivi". Ma come, non si parlava di iniziare a sviluppare la monoposto per il prossimo anno?

Vedremo se con Fry le cose cambieranno sul serio o se si tratta dell'ennesimo proclamo gettato nel vento, nel frattempo c'è Monte Carlo, dove la Ferrari potrà sfruttare le gomme che preferisce, cioè le morbide e, almeno per questa volta, nessuno potrà prendersela con le Pirelli.

Se vuoi aggiornamenti su F1: ALONSO GUIDA LA RIVOLUZIONE FERRARI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 26 maggio 2011

Vedi anche

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Hayden Paddon al volante della sua Hyundai è stato protagonista di un terribile incidente che ha provocato a morte di uno spettatore.

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il popolarissimo telecronista della F.1 è scomparso ieri a 87 anni nella sua abitazione di Milano. Una vita a tu per tu con l'automobilismo sportivo.

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

Un ritiro che di fatto... non c'è mai stato: per sostituire Bottas approdato in Mercedes, la Williams sigla un contratto con il driver paulista.