Audi dice no alla F1: «Manca il legame con la strada»

Il capo del reparto corse Audi, Wolfagang Ullrich, conferma la scelta di non entrare in Formula 1.

Audi dice no alla F1: «Manca il legame con la strada»

di Valerio Verdone

25 maggio 2011

Il capo del reparto corse Audi, Wolfagang Ullrich, conferma la scelta di non entrare in Formula 1.

Audi non correrà in Formula 1: almeno per il momento è escluso che il Costruttore tedesco investa nella massima formula per sfidare i grandi nomi dell’automobilismo mondiale nella piste del Circus.

L’investimento è importante, e già altre case hanno fallito di recente, ma a sentire il capo del reparto corse, Wolfgang Ullrich, sarebbero altre le motivazioni che spingono la Casa Tedesca verso altre competizioni.

“C’è un’ottima ragione per cui non siamo in Formula 1 – spiega Ullrich – non c’è alcun legame con la strada. A Le Mans una sola delle nostre vetture percorre 325 miglia (più di 500 km) in più rispetto a quanto farà una vettura di F1 in tutta la stagione. Come se non bastasse la nostra velocità media, pitstop inclusi, è 20 mph più elevata rispetto alla F1, e usiamo il 42% di carburante in meno. C’è poco da discutere con queste cifre.”

Parole che lasciano con l’amaro in bocca chi pensava ad possibile un approdo di Audi in F1 in virtù dei paventati regolamenti futuri nei quali sono previsti motori a 4 cilindri sovralimentati.

No votes yet.
Please wait...