F1, GP di Turchia: Alonso primo nelle libere

Il pilota Ferrari domina le prime prove libere sul bagnato sul circuito di Instabul.

Ferrari F150th 2011

Altre foto »

Finalmente una buona notizia in casa FerrariAlonso è davanti a tutti. Certo sono solo le prime prove libere del GP della Turchia, ma il dato di una Ferrari con il miglior giro cronometrato va preso in forte considerazione, soprattutto alla luce dei risultati ottenuti fino ad ora.

Alonso c'è dunque, la sua grinta non è mutata, la sua monoposto pare apprezzare le curve di Istambul e la pista bagnata. Lo spagnolo ha chiuso con il tempo di 1'38"670,  staccando nettamente le due Mercedes di Rosberg e Schumacher che hanno girato, rispettivamente in 1'40"072 e in 1'40"132. Le prove sono state condizionate anche dall'incidente di Vettel che ha danneggiato seriamente la sua Red Bull senza accusare, fortunatamente, conseguenze fisiche.

L'altro protagonista delle ultime gare, Hamilton, non è riuscito a completare neppure una tornata ed è in attesa di rifarsi nelle prossime sessioni cronometrate insieme a Button, che ha compiuto appena 4 giri, e a Webber, lontanissimo in undicesima posizione. Settimo l'altro ferrarista Felipe Massa, staccato di quasi due secondi dal compagno di squadra.

Se vuoi aggiornamenti su FERRARI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 06 maggio 2011

Altro su Ferrari

Ferrari: iniziate le celebrazioni per i 70 anni
Curiosità

Ferrari: iniziate le celebrazioni per i 70 anni

Il 12 marzo del 1947 Enzo Ferrari mise in moto la 125 S, prima vettura della Casa del Cavallino Rampante.

Ferrari 812 Superfast: a Ginevra con 800 CV
Anteprime

Ferrari 812 Superfast: a Ginevra con 800 CV

La nuova e velocissima Ferrari 812 Superfast magnetizza su di se tutta l’attenzione del pubblico presente al Salone di Ginevra 2017.

Ferrari SF70-H: la nuova monoposto di F1 2017
Motorsport

Ferrari SF70-H: la nuova monoposto di F1 2017

La monoposto Ferrari SF70-H vanta soluzioni aerodinamiche completamente inedite e molto sofisticate per soddisfare i nuovi regolamenti FIA.