Formula 1: il futuro si discute a Stoccarda

Nella città della Mercedes i top team si riuniranno il 14 maggio per parlare della F1 che verrà

Formula 1: il futuro si discute a Stoccarda

di Valerio Verdone

06 maggio 2011

Nella città della Mercedes i top team si riuniranno il 14 maggio per parlare della F1 che verrà

Il 14 maggio prossimo si annuncia una data storica per la massima serie.

Fra poco più di 7 giorni potrebbe prendere forma la nuova F1, quella senza Ecclestone e le sue trovate poco democratiche.

Infatti a Stoccarda si riuniranno i team che contano, Ferrari, McLaren, Mercedes e Red Bull per valutare il paventato passaggio di consegne dal fondo Cvc al consorzio formato da News Corporation ed Exor.

Ci sarà da valutare cosa succederà nel 2012, quando scadrà il patto della concordia in base al quale sono stati definiti gli accordi commerciali con i team.

Bisognerà affrontare il tema del nuovo regolamento, tanto osteggiato dai team, che prevede il ritorno dei motori turbo con cilindrata ridotta a 1.600 cm3, e discutere la negoziazione dei contratti con le televisioni e con gli organizzatori dei gran premi in prossimità di scadenza.

“Credo che, a prescindere da chi sarà il proprietario della F1 in futuro, l’importante è che i team siano più uniti che mai“, spiega Martin Whitmarsh, ad della McLaren. “Tutte le idee per innovare sono ben accette”, risponde in casa Ferrari Fernando Alonso.