F1: Ecclestone non vende, almeno per ora

Il boss della F1 ribadisce che il circus iridato non è in vendita, ma se arrivasse l’offerta giusta…

F1: Ecclestone non vende, almeno per ora

di Valerio Verdone

05 maggio 2011

Il boss della F1 ribadisce che il circus iridato non è in vendita, ma se arrivasse l’offerta giusta…

La trattativa assumere il controllo della Formula 1 è solo agli inizi di una lunga fase preliminare e per adesso le parti si studiano e si corteggiano a suon di dichiarazioni con l’intento di approfondire la questione quando i tempi saranno maturi. Infatti, Ecclestone è inteso a capitalizzare il più possibile dalla sua gallina dalle uova d’oro e Murdoch non vuole commettere l’errore di qualche tempo fa, quando l’affare sfumò dopo un’offerta ritenuta poco conveniente dalla controparte.

Per questo la Cvc Capital Partners, capitanata da Ecclestone, ha emesso un comunicato dai toni fermi ma distensivi confermando di essere stata recentemente avvicinata dal consorzio Exor-News Corporation. “James Murdoch, direttore esecutivo di News Corp, ci ha informato che l’approccio è amichevole, un passaggio molto preliminare, riconoscendo che la F1, di proprietà privata della Cvc, non è per il momento in vendita. Cvc riconosce la qualità di Exor e News Corporation come potenziali investitori, ma ogni investimento in Formula 1 richiederà un accordo con Cvc e dovrà dimostrare di essere nell’interesse dello sport”.

Nel frattempo, sull’argomento è intervenuta la scuderia più prestigiosa del circus che, in relazione alla vicenda, ha emesso un comunicato dal proprio sito internet di cui ne riportiamo una parte. “Sono state tantissime le richieste da parte dei media per conoscere l’opinione della Ferrari in merito a questa notizia. Non possiamo far altro che ripetere quanto già dichiarato tante volte in passato: la Ferrari ribadisce la necessità di assicurare alla Formula 1 stabilità e sviluppo a lungo termine”.

Insomma, il gioco delle parti è iniziato e la Ferrari in maniera apparentemente disinteressata ci mette lo zampino, dando indirettamente la sua benedizione per la cordata che possa assicurare un futuro roseo alla F1. E non potrebbe essere altrimenti visto che la Exor è di proprietà della famiglia Agnelli che con Fiat e quindi con Ferrari ha dei forti legami…

No votes yet.
Please wait...