Kia Green Cup Scout 2011: la corsa verde

Si è aperto lo scorso weekend il primo trofeo monomarca dedicato alle vetture alimentate a GPL.

Kia Green Scout Cup 2011

Altre foto »

Lo scorso fine settimana l'autodromo di Franciacorta (Brescia) è stato protagonista del primo appuntamento del Green Scout Cup 2011: il trofeo monomarca - unico nel suo genere - riservato esclusivamente ad auto alimentate a GPL, e organizzato dalla Casa automobilistica Kia in collaborazione la BRC, l'azienda specializzata negli impianti a gas per automobili.

L'emozionante e innovativa gara ha visto partecipare 15 Kia Venga con impianto GPL preparate dalla BRC, guidate da altrettanti piloti altamente motivati. Nella prima sessione delle prove ufficiali di sabato ha prevalso Luca Lorenzini che ha guadagnato una splendida pole, subito dietro si è piazzato il giovanissimo Alberto Viberti (17 anni), seguito in ordine dal comico televisivo Jimmy Ghione, Matteo Bergonzini, Sauro Cozzari e Gabriele Rugin. La seconda sessione non ha portato particolari stravolgimenti, a parte la rimonta di Ferruccio Fontanella che è riuscito a scavalcare Gabriele Rugin, ottenendo così la sesta posizione.

Domenica, sotto un sole quasi estivo, al via della Gara 1 Lorenzini parte molto bene riuscindo a mantenere la prima posizione, mentre lo sfortunato Viberti  viene inesorabilmente sorpassato da Ghione, Cozzari e Bergonzini. Lorenzini riesce a staccare di qualche secondo gli inseguitori che combattono tra di loro una lotta serrata fatta di sorpassi emozionanti che continueranno per tutto il corso della competizione. Un motivatissimo Viberti, scivolato in sesta posizione, segna un giro veloce dopo l'altro che lo porta al settimo giro dietro un aggressivo Ghione che deve arrendersi all'esuberanza di Viberti, lasciandolo passare in seconda posizione.  Il traguardo viene tagliato da un imprendibile Lorenzini  seguito da Viberti, Bergonzini, Ghione e Cozzari.

La Gara 2 vede sfrecciare in partenza Lorenzini, ma Jimmy Ghione riesce ugualmente a prendere il comando della gara, seguito poco dopo da Bergonzini che riesce a sorpassare a sua volta lo sfortunato Lorenzini. Viberti partito dal secondo posto si ritrova a combattere con Rugin per la quarta posizione, ma uno sfortunato contatto lo manda in testa coda, relegandolo così in ultima posizione. L'arrivo della safety car in pista riapre i giochi e dopo una serie di sorpassi al fulmicotone si raggiunge la bandiera a scacchi che decreta la vittoria di Bergonzini che termina davanti ad un fortissimo Jimmy Ghione, mentre  Fontanella si classifica terzo.

Il primo appuntamento della Green Scout Cup si chiude con un bilancio più che positivo espresso da team, piloti ed organizzatori, inoltre si conferma l'affidabilità degli impianti GPL che non hanno fatto registrare nessun tipo di anomalia. Per la prossima gara bisognerà attendere il weekend del 30 aprile-1 maggio, quando le 15  Kia Venga e i loro piloti si scateneranno  sul circuito umbro di Magione.

Se vuoi aggiornamenti su KIA VENGA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 11 aprile 2011

Altro su KIA Venga

Kia Venga Crossover: solo per l’Italia
Ultimi arrivi

Kia Venga Crossover: solo per l’Italia

200 esemplari dal look esclusivo e contenuti d'avanguardia: è la Kia Venga Crossover.

Kia Venga: due importanti premi per la linea
Eventi

Kia Venga: due importanti premi per la linea

La nuova Kia Venga piace: è stata insignita del riconoscimento dell'International Forum Design di Hannover e del premio Red Dot Award

Si presenta al pubblico la nuova Kia Venga
Ultimi arrivi

Si presenta al pubblico la nuova Kia Venga

Farà il suo debutto sul mercato in queste settimane la nuova MVP compatta con cui Kia punta a crescere la sua quota nell'affollato segmento B