F1, a Sepang Vettel raddoppia

Nel Gran Premio di Malesia il campione del mondo Vettel si è aggiudicato la seconda prova stagionale.

Gran Premio di Malesia, secondo atto del Mondiale di F1. Tutto come prima...Ma c'era da aspettarselo...A  una settimana, o poco più, di distanza dal Gp di apertura in Australia, dall'altra parte del mondo, era praticamente impossibile intervenire radicalmente sulle vetture per cercare di risolvere i difetti, che qualcuno (Massa...) diceva di aver scoperto. In realtà i dati del mega calcolatore non sempre si ritrovano a terra, e così siamo alle solite...

Ma non bisogna disperare, qualcosa di meglio si è visto. La Ferrari questa volta ha sfiorato il podio, e c'è mancato poco che Alonso non andasse a punti pesanti. A fine gara Stefano Domenicali, infuriato, commentava che quella non era la posizione delle Ferrari. Vero: ma se ancora una volta Alonso e Massa hanno mancato il podio è stato per mancanza di affidabilità ed errori ai box.

Sulla affidabilità si faceva molto conto. Dopo le prove di inizio campionato tutti sostenevano che almeno, sul piano della affidabilità, le Ferrari erano superiori a tutte le altre. E invece ci troviamo, a Sepang, con l'ala mobile di Alonso che non funziona, costringendo il pilota spagnolo al rischio del sorpasso ad Hamilton, con relativo contatto.

Errore, non c'è dubbio. Ma se Fernando avesse avuto a disposizione anche la "spinta" dell'ala mobile forse avrebbe potuto superare Hamilton senza correre quel rischio... Massa invece è stato penalizzato da un bullone che non si avvitava nel corso del pit stop e lì ha perso tempo e posizioni preziose, ritrovandosi comunque a terminare la gara di un soffio davanti al compagno di squadra.

Ma ora, quando si è reso legale il gioco di squadra, non era il caso che Massa lasciasse la posizione ad Alonso, punti preziosi per il finale di campionato...O Domenicali pensa che anche Massa possa correre per il titolo?

Liquidata la Ferrari (che dovrà difendersi ancora, fare il catenaccio come dice Domenicali anche nel prossimo GP della Cina) ci ritroviamo ancora a parlare del fenomeno Vettel e della sua Red Bull imbattibile.

Questa volta il tedeschino ha timidamente parlato di Kers, che peraltro non sembra aver funzionato...Noi continuiamo a pensare che per il progettista Newey questo marchingegno sia veramente un accessorio a perdere...tanto vale inserirne uno piccolissimo, batterie il minimo indispensabile...meglio aver zavorra a disposizione da piazzare in altri settori della monoposto!

La gara di Vettel è stata ancora una volta impeccabile. Veloce al via, mai impensierito da chicchessia, il giovane campione del mondo ha ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, dimostrato tutto il suo valore. Cosa non riuscita al compagno Webber, e anche questa non è una novità...

Hamilton ha fatto una gran gara, ma col suo stile di guida, un po' "forte" sui pneumatici, ha finito per rimanere senza gomme. Cosa che invece non ha impensierito il suo compagno Button, che come sappiamo guida in punta di polpastrelli e in situazioni difficile è quello che rovina meno le gomme.

Le Renault sono venute fuori come una terza forza in campo, e se ci fosse stato Kubica forse parleremmo di un'altra storia...Aggressive sin dal via, col mastino russo Petrov che alla fine si è trovato il volante in mano (nel vero senso della parola, staccato dal piantone...) e con un convincente Heidefeld che ha finito per salire sul podio...E dire che la squadra Renault, ora etichettata Lotus, è in mano a un Fondo di Investimento...

A Sepang è mancata la pioggia, che molti aspettavano, e così tutti occhio alle gomme. Detto di Hamilton (peraltro penalizzato di 20" per aver cambiato traiettorie mentre la stessa penalità, ma questa volta per aver tamponato, è stata data ad Alonso) c'è da dire che tutti hanno impostato la gara su tre cambi  e altri problemi non ci sono stati.

Ora ci aspetta la Cina. Ma non aspettiamoci grandi cambiamenti. Ci sarà il solito Vettel in pole, poi le McLaren, le Renault e le Ferrari...Solo in Europa si vedranno modifiche sostanziali, che spariamo stiano preparando dalle parti di Maranello.

Se vuoi aggiornamenti su F1, A SEPANG VETTEL RADDOPPIA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Leopoldo Canetoli | 11 aprile 2011

Vedi anche

DIRETTA F.1 GP di Abu Dhabi: Rosberg è Campione del Mondo

DIRETTA F.1 GP di Abu Dhabi: Rosberg è Campione del Mondo

Grande battaglia ad Abu Dhabi, ognuno gioca le sue carte, ma Rosberg si aggiudica il Campionato. Strepitoso Vettel!

F.1 GP di Abu Dhabi, QUALIFICHE: Lewis accelera, Nico lo marca

F.1 GP di Abu Dhabi, QUALIFICHE: Lewis accelera, Nico lo marca

Altra pole di Hamilton, ma Nico continua ad amministrare. Giro capolavoro di Ricciardo, Kimi ancora meglio di Vettel.

Peugeot 3008 DKR: svelata la livrea per la Dakar 2017

Peugeot 3008 DKR: svelata la livrea per la Dakar 2017

La versione da gara del SUV del Leone indossa i colori ufficiali