F1, Hamilton: «Il mio rivale è Alonso»

Il pilota della McLaren rivela di temere di più Alonso, e non il campione del mondo Vettel.

McLaren MP4-26 2011

Altre foto »

Con il suo talento cristallino e la sua determinazione, Lewis Hamilton è stato protagonista in F1 sin dal suo debutto, quando si è trovato alle prese con un compagno di squadra ostico come Fernando Alonso. Adesso, il pilota della McLarencontinua a considerare il campione iberico come il suo più grande antagonista.

"Penserò sempre che la mia nemesi e il mio rivale diretto è Fernando - ha spiegato Hamilton  - è per via della mia storia in F.1 quando ho cominciato. Se dovessi scegliere quale pilota mi piacerebbe essere, ovviamente direi Ayrton Senna. E forse farei diventare Alonso il mio Prost, lo vedo come il mio Prost. Come se io e Fernando fossimo Senna e Prost".

A quanto pare il campione anglo caraibico non vede come una minaccia il campione del mondo in carica Vettel e lo considera nettamente avvantaggiato dalla sua monoposto. "Non penso che Sebastian sia un vero avversario. Forse lo diventerà se continuerà ad avere una macchina così veloce, ma sono convinto che quando avremo a disposizione una vettura della stessa potenza, solo allora assisteremo a delle vere gare".

Se vuoi aggiornamenti su F1, HAMILTON: «IL MIO RIVALE È ALONSO» inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 30 marzo 2011

Vedi anche

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Hayden Paddon al volante della sua Hyundai è stato protagonista di un terribile incidente che ha provocato a morte di uno spettatore.

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il popolarissimo telecronista della F.1 è scomparso ieri a 87 anni nella sua abitazione di Milano. Una vita a tu per tu con l'automobilismo sportivo.

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

Un ritiro che di fatto... non c'è mai stato: per sostituire Bottas approdato in Mercedes, la Williams sigla un contratto con il driver paulista.