La BMW X6 M debutta come Safety Car in MotoGP

Il nuovo SUV tedesco in versione M sulla passerella del Gran Premio di Losail come Safety Car del Motomondiale

La BMW X6 M debutta come Safety Car in MotoGP

di Redazione

09 aprile 2009

Il nuovo SUV tedesco in versione M sulla passerella del Gran Premio di Losail come Safety Car del Motomondiale

.

Le corse sono da sempre il modo migliore per far conoscere agli appassionati le proprie vetture, non necessariamente attraverso schiaccianti vittorie ottenute sull’asfalto di una pista, come dimostra BMW che fa debuttare la nuovissima X6 M come Safety Car per la gara di apertura in Qatar del Motomondiale.

La BMW X6 M viene presentata al Salone di New York, ma il Gran Premio del Qatar rappresenterà la prima occasione per vederla in moto, dove affiancherà la classica BMW M6 da tempo presente sui circuiti anch’essa come Safety-Car. Nel corso della stagione si alterneranno sei modelli della gamma M lungo le piste della mondiale MotoGP.

La nuova vettura uscita dal reparto Motorsport del costruttore tedesco è mossa da un motore V8 da 4.4 litri che grazie all’adozione del turbocompressore con Twin-Scroll eroga 680 Nm a 1500 giri/min e 555 CV, numeri impressionanti che permettono di spingere con vigore la notevole massa della X6.

Continua dunque il binomio MotoGP-BMW, dove oltre alle vetture di sicurezza, la Casa di Monaco fornisce un modello da mettere in palio nell’ultima sessione di test che precede il campionato. Per l’apertura della stagione 2009, BMW ha portato una 135i Sauber F1 Team Edition, vinta in occasione dei test di Jerez dall’australiano Casey Stoner sulla Ducati Desmosedici GP9.