La Ferrari P4/5 Competizione debutta al Nurburgring

In vista della 24 Ore di giugno la supercar voluta da Jim Glickenhaus entra nel celebre “Ring” attirando gli sguardi di curiosi e addetti ai lavori.

La Ferrari P4/5 Competizione debutta al Nurburgring

Tutto su: Ferrari

di Lorenzo Stracquadanio

28 marzo 2011

In vista della 24 Ore di giugno la supercar voluta da Jim Glickenhaus entra nel celebre “Ring” attirando gli sguardi di curiosi e addetti ai lavori.

Finalmente il grande giorno è arrivato. Dopo settimane trascorse in officina per mettere a punto la vettura in versione quasi definitiva, ingegneri e tecnici si sono spostati su uno dei circuiti europei più famosi: il Nurburgring. Qui la Ferrari P4/5 Competizione ha compiuto alcuni giri sul ‘Ring – il cosiddetto anello – luogo prediletto per le grandi case automobilistiche (da Porsche ad Aston Martin, da Lamborghini ad Audi, ecc) che qui testano le doti dinamiche e le performance delle proprie vetture.

E non poteva di certo sottrarsi alla “passerella” del Nurburgring nemmeno la supercar ispirata al prototipo firmato Pininfarina del 2006 e voluta dal collezionista Jim Glickenhaus. La P4/5 Competizione del resto comincia a prendere confidenza con il circuito tedesco dove il prossimo giugno scenderà in pista per prendere parte alla 24 Ore del Nurburgring in classe Exp1 con al volante i piloti Mika Salo, Nicola Larini, Fabrizio Giovanardi e Luca Cappellari.

Equipaggiata con un propulsore V8 Ferrari da 4 litri, la P4/5 – che lo ricordiamo deriva da una F430 Scuderia – sviluppa complessivamente 500 cavalli (a differenza del primo prototipo Pininfarina che adottava il V12 da 6 litri e 660 cavalli). Adesso non resta che aspettare i primi responsi del cronometro per verificare sin dalle prime battute qual è il potenziale di questa vettura dopo il battesimo del fuoco sul circuito tedesco.