F1, Massa: «Seconda guida? No, grazie»

Il brasiliano è intenzionato a ritornare tra i big a partire da Melbourne e soprattutto non vuole essere il numero due in Ferrari.

F1, Massa: «Seconda guida? No, grazie»

di Valerio Verdone

22 marzo 2011

Il brasiliano è intenzionato a ritornare tra i big a partire da Melbourne e soprattutto non vuole essere il numero due in Ferrari.

Dopo aver accumulato diversi chilometri con la nuova monoposto di Maranello, Felipe Massa ha solo un’idea in testa: tornare ad essere protagonista per non essere considerato il numero due nel box Ferrari. Certo, non sarà facile, soprattutto con un compagno di squadra come Alonso, ma Massa ci crede e aspetta di scendere in pista per verificare le prestazioni della “rossa”.

“Sono pronto per correre e credo che la squadra sia preparata a puntino dopo tutti i chilometri che abbiamo percorso durante i test invernali – spiega il paulista – persino più di quelli che avevamo programmato. La vettura sembra affidabile ma non è abbastanza: c’è bisogno che sia anche veloce. Per quello che abbiamo visto finora, non dobbiamo lamentarci della prestazione ma avremo un’idea più chiara soltanto quando saremo tutti insieme a Melbourne”.

Già Melbourne, dove nella scorsa stagione andò a podio e ottenne un dignitoso terzo posto, potrebbe essere un buon punto di partenza nonostante i doverosi interrogativi della prima gara. “Sono contento di iniziare la stagione in Australia, anche se è rimasta un po’ di delusione per non essere andati a correre in Bahrain, almeno dal punto di vista agonistico. L’anno scorso è andata bene e sono riuscito a fare il mio risultato migliore, salendo sul terzo gradino del podio”.