Rally, WRC: in Messico vince Loeb

Il campione del mondo conquista la sua prima vittoria nella stagione 2011 al volante della Citroen DS3.

Non era iniziato nella maniera migliore il mondiale 2011 per Sebastien Loeb, il campione del mondo in carica che ha stabilito nuovi record nella categoria; ma in Messico, il cannibale si è subito rimesso in carreggiata con una vittoria delle sue.

Loeb ha anticipato sul podio i due alfieri della Ford, Hirvonen e Latvala, che hanno potuto fare ben poco per insidiare la sua fuga imperiosa verso la vittoria. Ma a dire il vero, l'unico antagonista Loeb l'ha avuto in casa, e risponde al nome di Ogier, suo connazionale che gli ha dato filo da torcere per diverse prove speciali, fino a quando non ha terminato la sua gara contro un muro.

Come a dire, il nuovo talento francese dei rally non ha retto alla tensione di un confronto così importante, ma si è guadagnato comunque i gradi sul campo, visto che Loeb ha sottolineato la sua gara all'attacco: "non mi ha fatto piacere vederlo sul bordo della strada - ha detto Loeb -, ma volevo continuare a lottare per la vittoria". Insomma, nonostante l'arrivo di nuovi piloti sempre più veloci, il cannibale resiste, accresce la sua fame e si proietta verso nuovi traguardi.

Se vuoi aggiornamenti su RALLY, WRC: IN MESSICO VINCE LOEB inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 07 marzo 2011

Vedi anche

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Hayden Paddon al volante della sua Hyundai è stato protagonista di un terribile incidente che ha provocato a morte di uno spettatore.

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il popolarissimo telecronista della F.1 è scomparso ieri a 87 anni nella sua abitazione di Milano. Una vita a tu per tu con l'automobilismo sportivo.

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

Un ritiro che di fatto... non c'è mai stato: per sostituire Bottas approdato in Mercedes, la Williams sigla un contratto con il driver paulista.