Targa Florio 2018: Peugeot sbarca in Sicilia per l’iconico rally

Nella 102esima edizione dell’iconico rally siciliano la Casa del Leone punta ad un ambizioso obiettivo.

Targa Florio 2018: Peugeot sbarca in Sicilia per l’iconico rally

Tutto su: Peugeot 208

di Francesco Donnici

03 maggio 2018

Domani, venerdì 4 maggio, prenderà il via la 102esima edizione della mitica Targa Florio, dove troveremo tra le indiscusse protagoniste Peugeot, pronta ad affrontare lo storico rally che si svolge in Sicilia con la sua squadra al completo.

Il team della Casa del Leone sarà infatti composto da Paolo Andreucci e Marco Pollara con le loro 208 T16, senza dimenticare Damiano De Tommaso al volante della sua 208 R2B, pronto a riscuotere nuovi successi nel campionato 2018 del CIR. Andreucci, 10 volte campione italiano rally, proverà a proseguire la scia di successi che lo hanno visto primeggiare nelle ultime due gare disputata, cercando di conquistare il rally siciliano, interrotto anticipatamente lo scorso anno a causa dei tragici episodi accaduti. Al contrario, Pollaro dovrà invece puntare al riscatto dopo l’esito negativo della prime due gare di campionato dove il pilota Peugeot è stato costretto al ritiro. Quello della Targa Florio sarà un test importante per la 208 T16, oltre che un momento per sottolineare le sue incredibili qualità tecniche in una delle competizioni più belle e ricche di storia del mondo.

La “piccola” 208 R2B di Damiano De Tommaso dovrà invece confermare il buon livello fino ad oggi dimostrato in gara, anzi l’obiettivo è quello di migliorare l’ottimo terzo posto ottenuta nel rally del Ciocco, ovvero l’unica gara disputata  fino ad ora nel campionato junior.

“Il Targa Florio è una gara che conosco molto bene, una gara storica che mi piace molto e che ho vinto dieci volte. Si parte il venerdì sera con la prova spettacolo e sabato mattina con la Scillato – Polizzi, una prova storica che si faceva al contrario. – ha dichiarato il 10 volte campione di rally italiano, Paolo Andreucci, che ha aggiunto  – Bei tornanti, con terreno viscido e con il pezzo finale un po’ più veloce.. Ci sono tante prove speciali veloci, con variazioni di ritmo e molto spettacolari, mi piacciono. La prova di Cefalù chiude le prove speciali della giornata con la partenza in salita, un bel misto veloce e la possibilità per il pubblico di apprezzarne il percorso. La mia intenzione per questa edizione del Targa è di concludere il lavoro iniziato lo scorso anno quando ci siamo dovuti interrompere per i tragici fatti accaduti. Abbiamo lavorato sodo sulla vettura e sulle gomme, trovando un equilibrio ottimale, secondo il mio punto di vista. Non sarà facile, però, perché la concorrenza è sempre più agguerrita e preparata. Sono confidente di poter fare una bella gara, ben supportato da una 208 T16 che è sempre stata molto affidabile e performante.”

Ricordiamo che quest’anno Peugeot Peugeot punta a raggiungere il primato delle 10 vittorie nel Rally Targa Florio. Le attuali nove vittorie Peugeot sono state ottenute da: Renato Travaglia (1998), Gian Luca Vita (2001), Totò Riolo (2001), Luca Rossetti (2008), Paolo Andreucci (2011, 2013, 2014, 2015, 2016).