Formula E: Vergne vince in Casa ed è sempre più leader

Grande rimonta di Di Grassi che arriva secondo con Bird che chiude il podio dopo che Lotterer è rimasto senza potenza a fine gara.

Formula E: Vergne vince in Casa ed è sempre più leader

di Valerio Verdone

28 aprile 2018

La Formula E arriva a Parigi e, all’ombra della Torre Eiffel è Vergne, il capoclassifica, a partire in pole position proprio davanti al vincitore della gara di Roma, Sam Bird, che anche oggi è pronto a dare spettacolo per ridurre le distanze dal leader del campionato dopo aver guadagnato la seconda posizione nella graduatoria riservata ai piloti ai danni di Rosenqvist.

Alla partenza Vergne riesce a tenere facilmente la posizione mentre Bird ha dovuto lottare per non farsi superare alla prima curva da Lotterer che ringhia su di lui in terza posizione. Subito bandiera gialla che blocca le vetture ad un’andatura conservativa al giro numero 2, dopo che una Nio è rimasta ferma in mezzo al tracciato parigino. Con più energia le monoposto riprendono la gara ed Abt supera D’Ambrosio per guadagnare la decima posizione.

Dopo 6 giri Vergne Bird e Lotterer sono praticamente attaccati e la lotta per il podio su questa pista tortuosa si preannuncia molto combattuta. Al giro numero 8 Abt supera Rosenqvist e guadagna un’altra posizione, la nona. Intanto Di Grassi, Abt e Buemi sono i piloti che nelle seconda parte di gara potranno contare sul fanboost per avere un surplus di potenza da utilizzare nelle fasi più calde.

Al giro 24 è sempre lotta a tre per la vittoria finale e Bird è costretto a bloccare per non tamponare Vergne. Iniziano i cambi di monoposto e senza più il tempo minimo da rispettare bisogna essere molto rapidi. Infatti, Di Grassi è riuscito a superare Engel guadagnando la quarta posizione.

Sorpasso con toccata di Lotterer su Bird che poi subisce anche l’attacco di Di Grassi, e così Lotterer diventa secondo dietro al suo compagno di squadra Vergne, mentre di Grassi guadagna la terza posizione e può contare anche sul fanboost. Bird sembra aver accusato il colpo e retrocede in quarta posizione.

Gara finita per Mortara al giro numero 41 con la sua Venturi che va a sbattere sulle barriere dopo un sorpasso non riuscito. Nel frattempo Vergne sembra allungare sulle altre monoposto con Lotterer, secondo, che è minacciato seriamente da Di Grassi.

Dietro di loro Abt usa il suo fanboost e supera con una manovra a limite Buemi per ottenere il sesto posto. Ma la lotta è tutta per il secondo posto tra Di grassi e Lotterer che si toccano negli attacchi del pilota Audi, e alla fine Lotterer rimane senza potenza, si ferma, così Di Grassi diventa secondo, e Bird chiude terzo dopo aver toccato Lotterer rimasto fermo in mezzo alla pista.

Quindi, Vergne taglia il traguardo in prima posizione e vince in casa, mentre dietro di lui completano il podio Di Grassi e Bird. Impazzano le polemiche a fine gara per il comportamento aggressivo di Lotterer e chissà che non arrivino delle penalizzazioni.