Audi R18: l'endurance dei Quattro Anelli è ancora diesel

La nuova Audi R18 sarà impegnata nella Le Mans Cup 2011. A livello stilistico presenta un inedito cupolino e sotto il cofano un nuovo diesel TDI 3.7.

Audi R18 2011: l'endurance dei Quattro Anelli

Altre foto »

Addio, "barchetta". La nuova Audi destinata alle gare di durata del 2011 sarà "chiusa": una scelta già tentata nel 1999 e subito abbandonata in favore della versione aperta. E' la ricetta del reparto sportivo della Casa dei Quattro anelli per la R18, la biposto sport di classe LMP1 che, l'anno prossimo, sarà impegnata nella ILMC, la Intercontinental Le Mans Cup (giunta alla sua seconda stagione, dopo essere stata fra le new entry sportive del 2010).

Sarà dunque questa la vettura con la quale l'Audi inseguirà la vittoria numero dieci alla 24 Ore di Le Mans. Il prototipo, presentata in questi giorni, si caratterizza per la presenza dell'inedito cupolino (una "rottura" stilistica rispetto alle precedenti R8, R10 e R15), che segue l'impostazione aerodinamica decisa, in ordine di tempo, dalla Bentley con la Speed 8 e dalla Peugeot con la 908 HDI FAP (la coupé che nel 2009 aveva interrotto la serie consecutiva di vittorie Audi alla 24 Ore più celebre del mondo che durava dal 2004).

Il motivo della presenza del tetto (e di una nuova, vistosa "pinna" posteriore) è legato alla necessità di conferire ai piloti un minore affaticamento in corsa e, alla vettura, una più efficace penetrazione aerodinamica, visto anche l'equipaggiamento con un motore di cilindrata inferiore rispetto a quello precedente.

A livello di meccanica, la scelta per il motore, infatti, è andata su un propulsore da 3,7 litri di cilindrata, a 6 cilindri a V, chiamato a sostituire il precedente V10 5.5. Una scelta dettata dalla modifica ai regolamenti sportivi, che per le vetture sport prototipo equipaggiate con motori turbodiesel prevedono, dal 2011, una cilindrata massima di 3700 cc. Come dire: spazio al downsizing anche fra i prototipi della categoria "regina", la LMP1.

Come l'unità precedente, infatti, il nuovo propulsore è diesel TDI, una strada intrapresa da diverse stagioni dalla Casa di Ingolstadt e che ha già portato quattro vittorie a Le Mans. Resta confermato l'utilizzo di un cambio a sei marce, anche se modificato nella rapportatura in vista della minore cilindrata e dell'aerodinamica differente. Fra i dispositivi per la riduzione dei consumi, la R18 viene equipaggiata con un sistema di recupero dell'energia nelle fasi di frenata.

L'Audi R18 debutterà in pista il prossimo 24 aprile, in occasione dei test per la 24 Ore di Le Mans. In gara, la vedremo alla 6 Ore di Spa - Francorchamps, in programma il 6 maggio, oltre alla già citata 24 Ore di Le Mans, dove gli esemplari schierati saranno tre in luogo dei due che saranno portati in griglia di partenza in tutte le gare della Intercontinental Le Mans Cup.

Se vuoi aggiornamenti su AUDI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 13 dicembre 2010

Altro su Audi

Audi Q5 2017: prezzi e allestimenti del nuovo Suv
Ultimi arrivi

Audi Q5 2017: prezzi e allestimenti del nuovo Suv

Già in fase di prevendita, il nuovo Suv Audi Q5 di seconda generazione debutterà sul mercato a fine gennaio 2017: in listino a partire da 48.450 euro.

Audi City Lab: la Casa dei Quattro Anelli protagonista a Roma
Curiosità

Audi City Lab: la Casa dei Quattro Anelli protagonista a Roma

La Casa dei Quattro anelli ha organizzato nella splendida cornice della Nuvola di Roma l’evento Audi City Lab e la presentazione della nuova Q2.

Audi Q2: arriva il motore 1.0 TFSI 116 CV
Ultimi arrivi

Audi Q2: arriva il motore 1.0 TFSI 116 CV

Nuovo tre cilindri 1.0, inedito abbinamento fra 1.6 Tdi e trasmissione S Tronic 7 rapporti, introduzione di un pacchetto "Exclusive".