F1: un casco per ricordare Senna

Il nipote del mitico pilota verdeoro indosserà un casco celebrativo per i 50 anni di Ayrton

Se fosse stato ancora con noi, ci avrebbe deliziato con il suo stile ineguagliabile e con i suoi duelli leggendari. Ma il suo ricordo e l'eco delle sue gesta riecheggia impareggiabile su tutti i circuiti del mondo. Stiamo parlando di Ayrton Senna, uno dei fuoriclasse del volante più acclamati dalle platee internazionali che nel 2010 avrebbe compiuto i fatidici 50 anni se non fosse scomparso in quel tragico week-end di Imola nel 1994.

Adesso in F1 corre suo nipote Bruno, un pilota non certo veloce come il suo illustre predecessore, ma consapevole di quanto deve, a livello d'immagine, al cognome di Ayrton. Così, per onorarlo indosserà in uno dei prossimo gran premi un casco speciale, scelto tra le 500 proposte arrivate sul suo sito internet.

Per il momento pare che il campo si sia ristretto a cinque varianti e che la gara in cui verrà indossato l'indumento celebrativo sia il Gran Premio del Brasile. Al termine della corsa il casco verrà messo all'asta e il ricavato sarà devoluto in beneficenza alla Fondazione Ayrton Senna che svolge un ruolo di supporto per i bambini più sfortunati.

Se vuoi aggiornamenti su F1: UN CASCO PER RICORDARE SENNA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 17 settembre 2010

Vedi anche

Ferrari 488 Challenge: versione racing da 670 cavalli

Ferrari 488 Challenge: versione racing da 670 cavalli

Presentata a Daytona la nuova Ferrari 488 Challenge da 670 CV: sarà impiegata nell'edizione numero 25 del monomarca di Maranello.

DIRETTA F.1 GP di Abu Dhabi: Rosberg è Campione del Mondo

DIRETTA F.1 GP di Abu Dhabi: Rosberg è Campione del Mondo

Grande battaglia ad Abu Dhabi, ognuno gioca le sue carte, ma Rosberg si aggiudica il Campionato. Strepitoso Vettel!

F.1 GP di Abu Dhabi, QUALIFICHE: Lewis accelera, Nico lo marca

F.1 GP di Abu Dhabi, QUALIFICHE: Lewis accelera, Nico lo marca

Altra pole di Hamilton, ma Nico continua ad amministrare. Giro capolavoro di Ricciardo, Kimi ancora meglio di Vettel.