F1, Briatore: Alonso? E’ il numero uno

L’ex team principal della Renault Flavio Briatore afferma senza mezzi termini: “Alonso è il numero uno”

F1, Briatore: Alonso? E' il numero uno

di Valerio Verdone

14 settembre 2010

L’ex team principal della Renault Flavio Briatore afferma senza mezzi termini: “Alonso è il numero uno”

Torna a parlare di F1 Briatore, dopo il gran premio di Monza, e lo fa per esprimere tutta la sua ammirazione per Fernando Alonso, autore di una vittoria strepitosa. L’ex team principal della Renault esalta le doti del pilota asturiano, finalmente alla guida di una monoposto vincente.

“Fernando aveva bisogno di una vittoria così – spiega Briatore – nel momento in cui ha una macchina che può competere può fare la differenza“. Una differenza che potrà aiutarlo a colmare il gap di 22 punti che lo separano dal capo classifica. “Non sono niente, corrispondono a una vittoria. A Fernando basta vincere un’altra gara per giocarsela. Quante chance ha di vincere il titolo? Diciamo 50%”.

A favorire il campione di Oviedo potrebbe essere proprio la Red Bull, rallentata da due prime guide che si sottraggono punti a vicenda. “Quella di Monza era la gara più difficile per loro ma alla Red Bull non hanno ancora capito che se continuano così il Mondiale lo possono perdere. Alla Ferrari c’è una situazione chiara, in cui Alonso è il leader del team e Massa dà una mano. Alla Red Bull no, anche ieri la loro strategia non è stata brillante. Hanno buttato via un centinaio di punti, Vettel ne ha fatte di tutti i colori. Certo, se uno non vuole vincere il Mondiale questa può essere una strategia”.[!BANNER]

Insomma, per Briatore potrebbe essere l’anno di Alonso che avrebbe l’occasione di scalzare Schumacher dal cuore dei tifosi ferraristi. “Alonso è il miglior pilota che c’è in circolazione, fa la differenza, Michael ha avuto un ciclo alla Ferrari ma allora la competizione non era così tremenda. Ha fatto cose straordinarie ma oggi ci sono in pista cinque campioni del mondo, Alonso ha più clienti difficili di quanti ne abbia avuti lui”.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...