F1: la Sauber conferma Kobayashi

Il pilota giapponese riceve l'investitura per correre in F1 anche nel 2011

Dopo il suo esordio arrembante in Toyota, dove ha dimostrato di essere veloce e determinato, Kobayashi ha proseguito la sua avventura in F1 al volante della Sauber nata dalle ceneri della BMW. Con questa vettura il pilota nipponico ha conquistato 21 punti che hanno spinto il patron della scuderia, Peter Sauber, a confermarlo anche per il 2011.

"Non abbiamo mai avuto alcun dubbio sulla collaborazione con lui anche il prossimo anno - ha riferito Peter Sauber - Kamui ha assolutamente soddisfatto le nostre aspettative in termini di velocità e spirito combattivo". Parole di stima che confermano un affiatamento importante e rendono decisamente soddisfatto il pilota giapponese che appare desideroso di concludere degnamente la stagione.

"Abbiamo cominciato il campionato tra le difficoltà - spiega Kobayashi - ma abbiamo lavorato tutti insieme per uscire da questa situazione. In questa squadra mi sento a casa e sono felicissimo di continuare a lavorare con loro anche nel 2011. Per ora, però, sono concentrato al 100% su questo Mondiale. Mancano ancora 6 gare, speriamo di fare altra strada".

Se vuoi aggiornamenti su F1: LA SAUBER CONFERMA KOBAYASHI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 08 settembre 2010

Vedi anche

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Hayden Paddon al volante della sua Hyundai è stato protagonista di un terribile incidente che ha provocato a morte di uno spettatore.

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il popolarissimo telecronista della F.1 è scomparso ieri a 87 anni nella sua abitazione di Milano. Una vita a tu per tu con l'automobilismo sportivo.

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

Un ritiro che di fatto... non c'è mai stato: per sostituire Bottas approdato in Mercedes, la Williams sigla un contratto con il driver paulista.