F1: Webber in forma mondiale

L'australiano Webber è a sole 6 lunghezze da Hamilton e appare come l'unico vero antagonista del capo classifica

Ci sono piloti che migliorano anno dopo anno e maturano un senso tattico e un equilibrio invidiabili: Mark Webber è uno di questi e adesso, con le sue prestazioni sta mettendo in crisi un talento come Vettel. Il giovane tedesco è nervoso, sbaglia e soffre il confronto con una seconda guida che piano piano sta diventando il capo squadra nel team Red Bull.

Dopo la gara di Spa non ci sono dubbi: è Webber l'unico pilota che può frenare la corsa al titolo di Hamilton. D'altra parte la classifica parla chiaro e le sei lunghezze di svantaggio dall'anglocaraibico appaiono decisamente recuperabili. "Sono felice di essere arrivato secondo - ha spiegato Webber dopo la gara di Spa - ho perso una posizione, ma è andata comunque bene. I punti presi oggi sono pesanti, vedremo a Monza". Sulla pista italiana l'australiano potrebbe avvicinarsi al capo classifica o addirittura superarlo visto il potenziale della monoposto austriaca nelle piste veloci.

Nell'occasione Vettel dovrebbe aiutarlo togliendo punti preziosi ad Hamilton, magari guidando con un'umiltà che non ha mai mostrato in tutta la stagione e mettendosi al servizio di un compagno di squadra meno funambolico ma sicuramente più concreto.

Se vuoi aggiornamenti su F1: WEBBER IN FORMA MONDIALE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 31 agosto 2010

Vedi anche

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Hayden Paddon al volante della sua Hyundai è stato protagonista di un terribile incidente che ha provocato a morte di uno spettatore.

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il popolarissimo telecronista della F.1 è scomparso ieri a 87 anni nella sua abitazione di Milano. Una vita a tu per tu con l'automobilismo sportivo.

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

Un ritiro che di fatto... non c'è mai stato: per sostituire Bottas approdato in Mercedes, la Williams sigla un contratto con il driver paulista.