F1: la pioggia spegne le ambizioni Ferrari

Dominio di Hamilton sul circuito di Spa. Con Alonso fuori dai giochi il team di Maranello deve accontentarsi del quarto posto di Massa

F1: la pioggia spegne le ambizioni Ferrari

di Valerio Verdone

30 agosto 2010

Dominio di Hamilton sul circuito di Spa. Con Alonso fuori dai giochi il team di Maranello deve accontentarsi del quarto posto di Massa

Mentre la Ferrari è impegnata con il pallottoliere a calcolare le speranze residue in un mondiale che parla la lingua di Hamilton, gli avversari allungano in classifica e Alonso colleziona zero punti nel Gran Premio di Spa. Una delle sette finali dunque è andata, spazzata via dalla pioggia che ha condizionato la gara con colpi di scena che hanno premiato il campione anglocaraibico della McLaren ed hanno messo ko Fernando Alonso.

Aspettavamo la pioggia – ha spiegato il campione di Oviedo – è arrivata negli ultimi 7 giri quando non era più necessaria. Una gara difficile dal primo giro per via dell’incidente con Barrichello. Mi è toccato fare una rimonta estrema. Le gomme intermedie? Se piove in quel momento sono primo con 20 secondi di vantaggio, ma essendo ultimo con la macchina danneggiata ho deciso di fare la mossa delle intermedie. Ma non ha piovuto in quel momento“.

Visto come è andata, con la vittoria di Hamilton che allunga in classifica portandosi a 41 punti di vantaggio su Alonso, i giochi per il campionato sembrano quasi fatti, ma lo spagnolo continua a crederci. “È passata la prima delle sette finali con un buon risultato per due dei favoriti (Hamilton e Webber) – ha chiosato Alonso – vuol dire che nelle sei gare che mancano dobbiamo recuperare quello che abbiamo perso oggi. Per Monza sono ottimista“.[!BANNER]

Parole che lasciano il tempo che trovano visto che la pioggia ha raffreddato l’entusiasmo di una rimonta che prima della sosta sembrava possibile ed ora appare come un vero e proprio miraggio.