F1: Max Mosley contro Ferrari

Secondo l’ex presidente della FIA Max Mosley la Scuderia di Maranello “dovrebbe essere penalizzata”

F1: Max Mosley contro Ferrari

di Valerio Verdone

24 agosto 2010

Secondo l’ex presidente della FIA Max Mosley la Scuderia di Maranello “dovrebbe essere penalizzata”

Fuori dalla F1 dopo le polemiche con i costruttori, Max Mosley non riesce ad allontanarsi da quel mondo che lo ha visto come discusso protagonista fino all’arrivo del suo successore. Così, l’ex Presidente della FIA ha pensato bene di dire la sua sul sorpasso di Alonso ai danni di Massa nello scorso Gran Premio di Germania. Nonostante la multa di 100.000 dollari imposta dalla Federazione al team di Maranello, Mosley ha chiosato: “La Ferrari dovrebbe essere penalizzata, allo stesso modo i due piloti e i punti del GP di Germania dovrebbero essere tolti“.

Parole pesanti e decisamente fuori luogo visto che l’8 settembre ci sarà una riunione straordinaria del consiglio mondiale della FIA per discutere sull’accaduto e, eventualmente, prendere ulteriori provvedimenti. “La maggior parte delle squadre sono a favore della soppressione degli ordini di scuderia – ha continuato Mosley – e si vogliono soddisfare le esigenze del pubblico, si deve mantenere il divieto”. [!BANNER]

Insomma, l’ex Presidente FIA non perde occasione per ostacolare, anche dal punto di vista mediatico, il suo avversario politico di sempre: Luca di Montezemolo. Certo, il sorpasso incriminato non è stato elegante, ma non bisogna dimenticare che in altre occasioni la Ferrari è stata penalizzata dai commissari di gara che hanno inflitto sanzioni ininfluenti a chi non aveva rispettato il regolamento.