F1: torna a parlare Briatore

Per l'ex team principal della Renault il pilota Webber è ormai pronto per il mondiale

Schietto e diretto come sempre, Flavio Briatore torna a parlare di F1e nello specifico di Mark Webber, leader della classifica piloti, legato all'ex team principal della Renault da rapporti professionali. Nell'anno in cui tutti aspettavano Vettel, Webber ha dimostrato di poter puntare in alto e di poter essere uno dei contendenti più accreditati al titolo mondiale.

"Webber - spiega Briatore - è sulla strada giusta per vincere il mondiale. L'impresa che è riuscito a portare a termine in Ungheria ha qualcosa di fenomenale. Non indico espressamente lui come il favorito nella corsa iridata per via dei rapporti manageriali che ci legano, mi limito a riportare quanto gli appassionati di F1 hanno potuto vedere da casa con i loro occhi"

Un attestato di stima in piena regola per uno che di piloti se ne intende e che vede nel senso tattico di Webber uno dei suoi punti di forza. "Mark è diventato capace di compiere imprese eccezionali. Il suo processo di crescita professionale, unito alla tranquillità ora insita in lui, potranno portarlo molto lontano, come dimostra la scelta strategica operata a Budapest. Webber è stato il primo a capire che era necessario prendersi il rischio di affrontare i primi tre quarti di gara conservando i pneumatici a mescola morbida. E' stata la mossa vincente e dimostra che Mark sa usare il cervello meglio di altri suoi colleghi".

Se vuoi aggiornamenti su F1: TORNA A PARLARE BRIATORE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 06 agosto 2010

Vedi anche

Mini Challenge 2017: tutte le novità del campionato monomarca

Mini Challenge 2017: tutte le novità del campionato monomarca

Il Mini Challenge 2017 porta in dote una serie di novità e viene celebrato con il debutto di una Mini a tiratura limitata di sei esemplari.

DIRETTA GP del Bahrain: la Ferrari vince ancora

DIRETTA GP del Bahrain: la Ferrari vince ancora

La Rossa è stata superiore in tutto, in velocità e in gestione di gara. Hamilton grande sconfitto, Bottas eletto "secondo". Male le Red Bull.

GP del Bahrain, qualifiche: pole position con sorpresa

GP del Bahrain, qualifiche: pole position con sorpresa

Comandano i soliti tre top team: si battagliano a suon di millesimi, ma il risultato non cambia. In gara sarà ancora una super sfida per la vittoria.