F1: Red Bull si prepara per Hocknheim

Per dissipare la tensione tra Vettel e Webber interviene il Patron della scuderia austriaca Dietrich Mateschitz

F1: Red Bull si prepara per Hocknheim

di Valerio Verdone

20 luglio 2010

Per dissipare la tensione tra Vettel e Webber interviene il Patron della scuderia austriaca Dietrich Mateschitz

Il mondiale di F1 fa tappa in Germania, ad Hockneim, dove Vettel correrà la gara di Casa e Webber cercherà di batterlo davanti al suo pubblico. I due piloti della Red Bull fino ad ora non hanno mai rinunciato alla sfida causando più di qualche danno alla squadra austriaca.

Per questo, alla vigilia del gran premio, è intervenuto direttamente il proprietario del team, Dietrich Mateschitz, rilasciando dichiarazioni inaspettate. Infatti, il bersaglio del miliardario non è stato un singolo pilota, anche se non ha risparmiato Webber, bensì il muretto box della sua scuderia.

“No, non c’è nessun vero problema neppure tra i piloti – ha spiegato il produttore di bevande energetiche che riversa tutte le responsabilità sui dirigenti della squadra corse – tutta la questione è stata comunicata male, sia internamente che ai media”. In merito al tentativo di placare gli animi, successivamente al GP di Silverstone ha poi chiosato: “Non è stata diplomatica, e forse, chissà, neanche adeguata“. [!BANNER]

Certo la faccenda non è stata gestita al meglio dal team, ma neanche Webber è andato tanto per il sottile dopo la sua vittoria. Infatti, in merito alle parole espresse dal pilota australiano, Mateschitz afferma: “non erano necessarie. Ma d’altra parte, Mark non ha rotto niente”.

Insomma, alla Red Bull devono aver capito che non è più il caso di regalare punti mondiali alla McLaren e che per vincere la guerra non bisogna puntare sul singolo ma sul lavoro di gruppo.

No votes yet.
Please wait...