Anche la Formula 1 dovrà essere più… verde

Obiettivo: ridurre le emissioni di CO2 del 15% in 3 anni. Al lavoro l’Associazione dei team (Fota) con la Federazione internazionale

Anche la Formula 1 dovrà essere più... verde

di Lorenzo Stracquadanio

02 luglio 2010

Obiettivo: ridurre le emissioni di CO2 del 15% in 3 anni. Al lavoro l’Associazione dei team (Fota) con la Federazione internazionale

Arriva l’eco-Formula Uno? Stando alle dichiarazioni dei maggiori esponenti del circus pare di sì. A breve infatti l’Associazione che raccoglie i team della F1Fota – presenterà un rapporto dettagliato in cui si spiegherà come ridurre le emissioni di CO2 del 15% nei prossimi 3 anni.

Una piccola grande svolta quindi per uno sport tradizionalmente molto assetato di petrolio, ma che per volere soprattutto degli sponsor, adesso sembra voler dare una sterzata sul fronte della sostenibilità ambientale. Il nuovo corso “green” inciderà in particolar modo sui consumi di carburante nel corso di prove e gare nonché sui prodotti comprati dai diversi team. A seguire i trasporti delle vetture e delle squadre in tutto il mondo, e l’energia elettrica consumata nelle gallerie del vento in fase di test.[!BANNER]

Come confermato dal numero uno della Fota, Martin Whitmarsch, l’associazione sta lavorando a stretto contatto con la Fia “per preparare le specifiche tecniche che nel 2013 garantiranno che tutti i motori e gli alberi motore utilizzati in Formula Uno abbiano tecnologie di risparmio energetico”.