F1: Alonso è carico e pronto a reagire

Smaltita la rabbia di Valencia lo spagnolo si concentra sulle prossime tappe del campionato

F1: Alonso è carico e pronto a reagire

di Valerio Verdone

01 luglio 2010

Smaltita la rabbia di Valencia lo spagnolo si concentra sulle prossime tappe del campionato

Con lucidità e ragionevolezza Alonso chiude le polemiche innescate dai commissari di gara durante il Gran Premio d’Europa e volta pagina pensando ad un campionato ancora aperto che attende il ritorno ai vertici della Ferrari.

A mente fredda sono sicuramente più tranquillo – spiega il campione d’Oviedo – in quei frangenti ci si esprime in maniera emotiva ed è facile utilizzare dei toni e delle espressioni forti che possono essere male interpretate. Domenica sera ero molto arrabbiato ma ora la rabbia si è trasformata in voglia di reagire, in energia positiva“. Parole autentiche, che raccontano un momento di difficoltà e giustificano la rabbia sportiva del dopo gara.

Dichiarazioni, a cui sono seguite parole di comprensione nei confronti dei commissari che denotano una maturità dello spagnolo in linea con la nobiltà sportiva del team di Maranello. “Capisco che il lavoro dei commissari sia difficile e che debbano esser prese decisioni non facili e in tempi brevi, quello che intendevo dire è che chi, come noi, ha rispettato le regole purtroppo, in questa circostanza, ha subito un danno molto maggiore di chi le regole le ha infrante e ha subito una penalità“.[!BANNER]

Insomma, ormai Valencia fa parte del passato ed è necessario concentrarsi sui prossimi gran premi per riprendere la caccia al nemico di sempre: quel Lewis Hamilton che guida la classifica piloti. “Il distacco dalla vetta è salito a 29 punti ma non siamo neanche a metà campionato. Siamo indietro di poco più di una vittoria quindi la situazione è apertissima. Le novità che abbiamo portato in Spagna ci hanno consentito di fare un passo avanti e di essere più vicini ai primi“. Ora bisogna superarli per non perdere definitivamente il treno per il mondiale.