Montezemolo: occhio a Schumi e... a Red Bull

Il presidente alla conferenza stampa della Partita del cuore: "Schumi ha dato e ricevuto tanto alla Ferrari. Con Alonso, la Red Bull è vicina"

Nostalgia canaglia... Fra il presidente della Ferrari e Michael Schumacher è sempre corso ottimo sangue e la ritrovata combattività offerta dal sette volte campione del mondo al GP di Monaco di domenica scorsa sembra avere un po' risvegliato il pilota dal torpore nel quale pareva essersi calato.

Il numero uno dell'azienda del Cavallino, intervenuto oggi alla conferenza stampa di presentazione della Partita del cuore in programma martedì prossimo a Modena, si è lasciato andare a un moto di nostalgia nei confronti di Michael Schumacher.

"In alcuni momenti mi manca - ha osservato - D'altro canto, insieme abbiamo vissuto delle stagioni meravigliose e indimenticabili. Michael ha dato tanto alla Ferrari, e ha pure ricevuto tanto". Quanto al ritorno del tedesco in F1: "E' colpa mia se gli è tornata la voglia di calarsi nuovamente nell'abitacolo di una monoposto...".

L'ondata dei ricordi non ha, però, impedito a Montezemolo di restare... con i piedi per terra: "Qualche giorno fa volevo telefonargli, per chiedergli di giocare nella nostra squadra di calcio. Ma ho pensato che era meglio lasciar perdere: la squadra porta il nome della Ferrari".

Tornato all'attualità, Montezemolo ha analizzato i risultati del GP monegasco, con un preciso riferimento alla gara di Alonso: "Ha compiuto un'impresa incredibile: dall'ultimo posto in partenza alla sesta piazza finale. Non poteva esserci una celebrazione più prestigiosa per gli 800 Gran Premi in F1 e i 60 anni consecutivi di presenza della Ferrari nel campionato, che festeggeremo questa settimana". Il riferimento a... chi adesso si trova più in alto (nei punteggi di stagione) è chiaro: "Siamo secondi nella classifica Costruttori e Piloti. La Red Bull è vicina". Come dire: anche se Schumacher non c'è più...

Se vuoi aggiornamenti su FERRARI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 20 maggio 2010

Altro su Ferrari

Ferrari Land: apre il primo parco divertimenti del Cavallino in Europa
Eventi

Ferrari Land: apre il primo parco divertimenti del Cavallino in Europa

Ferrari Land si estende su 70.000 metri quadri ed offre attrazioni hi-tech all’insegna della passione per il Cavallino.

Una Ferrari 458 Spider per i vigili di Milano
Curiosità

Una Ferrari 458 Spider per i vigili di Milano

La supercar del Cavallino Rampante, sequestrata alla criminalità organizzata, verrà utilizzata dai vigili di Milano per insegnare la legalità.

Ferrari: iniziate le celebrazioni per i 70 anni
Curiosità

Ferrari: iniziate le celebrazioni per i 70 anni

Il 12 marzo del 1947 Enzo Ferrari mise in moto la 125 S, prima vettura della Casa del Cavallino Rampante.