Il mercato piloti gravita intorno a Webber

Determinato il pilota australiano risponde gara dopo gara alle voci di un suo possibile avvicendamento e influenza le trattative per il 2011

Il mercato piloti gravita intorno a Webber

di Valerio Verdone

11 maggio 2010

Determinato il pilota australiano risponde gara dopo gara alle voci di un suo possibile avvicendamento e influenza le trattative per il 2011

Il successo di domenica ha galvanizzato Mark Webber che in Spagna ha dominato la gara dall’inizio alla fine e si è aggiudicato il duello con il talentuoso compagno di squadra Vettel. Con una prestazione sensazionale ha messo a tacere, almeno per il momento, i suoi detrattori che vorrebbero vederlo altrove e alimentano le voci sul suo possibile successore in casa Red Bull.

Non è un mistero infatti, che il contratto di Webber scade a fine stagione e che ci siano diversi candidati per il sedile dell’australiano. Uno di questi è Kimi Raikkonen, il finlandese sostituito da Alonso che sta trascorrendo un anno sabbatico al volante di una WRC. L’ex pilota della Ferrari ha fatto sapere che tornerà in F1 solo se potrà guidare una vettura vincente e la Red Bull al momento è la monoposto più veloce del lotto. Un altro driver che guarda con un certo interesse alla situazione di Webber è Felipe Massa, in scadenza di contratto con il team di Maranello e in procinto di cambiare squadra. Dal destino del brasiliano dipenderanno anche le sorti di Kubica che, secondo i rumors del paddock, andrebbe ad affiancare Alonso nel 2011.[!BANNER]

Per il momento si tratta solo di voci, di ipotesi di mercato, alle quali Webber sta rispondendo con prestazioni da campione che denotano talento e maturità. Alla fine, gara dopo gara, sarà lui l’ago della bilancia di un mercato piloti che non è ancora entrato nel vivo.